Caricamento in corso...
03 luglio 2012

Bettini ha scelto i 5 azzurri per Londra: c'è Nibali

print-icon
bet

Paolo Bettini ha scelto gli uomini per la nazionale olimpica di ciclismo (Getty)

Il ct della nazionale di ciclismo ha sciolto le riserve. Oltre al siciliano anche Modolo, Paolini, Trentin, Pinotti, che correrà anche la cronometro, e Viviani come riserva. Fissata per l'11 settembre l'udienza di Pozzato al Tribunale Nazionale Antidoping

Sacha Modolo (Colnago CSF-Inox), Vincenzo Nibali (Liquigas Cannondale), Luca Paolini (Team Katusha), Matteo Trentin (Omega Pharma - Quick-Step) e Marco Pinotti (BMC  Racing) sono i 5 corridori che il commissario tecnico della nazionale  di ciclismo, Paolo Bettini, ha convocato per le Olimpiadi di Londra 2012. Il 28 luglio è in programma la gara in linea, il primo agosto invece si correrà la crono a cui parteciperà Pinotti. "Il progetto di costruzione della squadra azzurra per la gara olimpica del prossimo 28 luglio nasce dal lavoro conoscitivo svolto con i raduni effettuati in accordo con la Federazione in questi due anni, unitamente all'esperienza fatta sul campo con il test-event di Londra dello scorso anno", spiega Bettini.

"Ho scelto questi ragazzi perchè ritengo possano essere il giusto mix per questo tipo di gara, sia a livello di caratteristiche tecniche che come spirito di gruppo. Possiamo contare su due uomini esperti come Paolini e Pinotti, già molte volte in azzurro, unitamente a un corridore nel pieno della sua maturazione come Nibali ed elementi giovani, ma che hanno già dato prova delle loro doti e del loro talento, come Modolo e Trentin", aggiunge il commissari  tecnico.

"Tutti – evidenzia - hanno dimostrato impegno, serietà, attaccamento alla maglia azzurra e dedizione al progetto. Alle Olimpiadi possiamo schierare solo cinque corridori, questa è una mini squadra, e le precedenti esperienze di Atene e Pechino hanno dimostrato come per fare risultato sia fondamentale il lavoro di squadra e la capacità di mettersi a disposizione e sacrificarsi per i compagni". A questi atleti si aggiunge Elia Viviani (Liquigas-Cannondale), veronese classe 1989, già in azzurro ai Mondiali di Copenaghen 2011. Già qualificato per la pista, dove sarà impegnato nella gara olimpica dell'omnium, ha acquisito di diritto il sesto posto in qualità di riserva, con la possibilità di essere inserito tra i cinque titolari per la prova su strada.

Caso Pozzato -
Il presidente del Tribunale Nazionale Antidoping, Francesco Plotino, ha fissato l'udienza dibattimentale per il procedimento disciplinare a carico del ciclista Filippo Pozzato l'11 settembre, alle ore 10.45, presso la sede del Tna allo Stadio Olimpico.

Tutti i siti Sky