Caricamento in corso...
04 luglio 2012

Pistorius nella Storia: gareggerà all'Olimpiade nella 4x400

print-icon

Il sudafricano si è guadagnato il pass per la staffetta di Londra 2012. Dopo le Olimpiadi prenderà parte anche alle Paralimpiadi, dove deve difendere il triplo oro (100-200 e 400 metri) conquistato a Pechino nel 2008

Dopo esser stato custodito gelosamente dentro un cassetto per sette anni, il sogno olimpico di Oscar Pistorius diventa realtà: il 25enne sudafricano, amputato ad entrambe le gambe, sarà, infatti, il primo atleta paralimpico nella storia dei cinque cerchi, a partecipare ai Giochi Olimpici nella disciplina regina: l'atletica leggera.

Pistorius, a Londra, prenderà parte non solo alla staffetta 4x400, ma anche ai 400 metri, prima di difendere, qualche settimana dopo nelle Paralimpiadi, i tre ori conquistati a Pechino nel 2008 su 100, 200 e 400 metri. Un risultato storico, anche se c'erano già stati due precedenti in passato, ma nella specialità del tiro con l'arco, con la neozelandese Neroli Fairhall a Los Angeles nell'84 e con l'azzurra Paola Fantato, ad Atlanta nel '96.

"Oggi è uno dei giorni più felici della mia vita - ha subito twittato il sudafricano - Sarà un'esperienza fantastica, andrò a Londra 2012 per prendere parte sia alle Olimpiadi che alle Paralimpiadi. Sarà un onore e sono fiero per tutti i sacrifici che ho fatto in questi anni. Grazie a tutti coloro che mi hanno permesso di diventare l'atleta che sono! Dio, la mia famiglia, gli amici, i mie avversari e i miei sostenitori". Una gioia, quella di Pistorius, diventata incontenibile dopo il comunicato del comitato olimpico sudafricano che ha messo nero su bianco non solo la sua convocazione per la staffetta, ma anche per la gara individuale sul giro di pista.

L'anno scorso il 25enne sudafricano era già entrato nella storia dell'atletica prendendo parte ai Mondiali e vincendo la medaglia d'argento sempre nella 4x400 (gareggiando solo in batteria).

Tutti i siti Sky