Caricamento in corso...
21 luglio 2012

Taekwondo: Sarmiento prova a ripetere il podio di Pechino

print-icon
spo

Mauro Sarmiento morde l'argento sul podio di Pechino 2008 (Foto Getty)

Dopo l'argento ai Giochi del 2008, il 29enne di Casoria proverà a tenere alto l'onore azzurro nella disciplina "dei pugni e dei calci in volo". Con lui Carlo Molfetta, tra i migliori nella categoria over 80 kg

L'argento conquistato a sorpresa a Pechino da Mauro Sarmiento accende le speranze italiane per almeno un nuovo podio olimpico nel Taekwondo a Londra. Con l'atleta ventinovenne di Casoria a rappresentare i colori azzurri ci sarà Carlo Molfetta, mentre non ci sarà nessuna donna. Veronica Calabrese, che quattro anni fa si era qualificata quarta nella categoria fino ai 57 Kg, ha mancato il pass al torneo di Kazan, in Russia, a gennaio. Si tratta comunque già di risultati incoraggianti per una disciplina che conta in Italia non più di 20mila praticanti, mentre in tutto il mondo è l'arte marziale più popolare, con 50 milioni di praticanti.

Sport olimpico ufficiale soltanto dai Giochi di Sydney nel 2000, il Taekwondo (letteralmente "L'arte dei pugni e dei calci in volo") affonda le sue radici nel sesto secolo in Corea, ma fu soltanto nel 1955 che il grande maestro Choi Hong Hi riunì i vari stili, dando i natali alla disciplina attuale. Il combattimento si svolge in tre riprese di due minuti ciascuna, con intervalli di un minuto. I punti sono calcolati in base ai colpi che ciascun atleta riesce a portare con calci o pugni al corpetto dell'avversario o con calci alla testa.

Viste le origini di questo sport, non sorprende che dominatori siano stati a lungo i coreani, che anche a Pechino si sono aggiudicati quattro medaglie d'oro, due alle donne e due agli uomini. Tra questi ultimi anche Cha Dong-Min, trionfatore nella categoria oltre 80 Kg che anche quest'anno lo vedrà tra i favoriti. Proprio tra gli over 80 Kg combatterà Carlo Molfetta, 28 anni, che approda a Londra dopo essersi aggiudicato l'argento nei Mondiali di Copenaghen 2009, l'oro ai campionati europei 2010 a San Pietroburgo e il bronzo a quelli di quest'anno a Manchester.

Da tenere d'occhio nella categoria il veterano greco Alexandros Nikolaidis, che a 33 anni si trova a inseguire nuovamente il sogno di un oro mancato di un soffio ad Atene e a Pechino, dove fu sconfitto due volte consecutive in finale.

Azzurri Taekwondo a Londra 2012

UOMINI SPECIALITA'
MOLFETTA Carlo +80 Kg
SARMIENTO Mauro -80 Kg


Tutti i siti Sky