Caricamento in corso...
22 luglio 2012

Guor Marial, il maratoneta senza nazione ai Giochi

print-icon

E' nato nel sud del Sudan durante la guerra civile, la sua famiglia è stata uccisa ed è fuggito negli Stati Uniti. Il Cio gli ha concesso di correre all'Olimpiade come "atleta indipendente", dopo aver rifiutato di rappresentare i colori del Sudan

Sul sito del Cio l'annuncio ufficiale: "Guor Marial potrà partecipare ai Giochi di Londra come atleta indipendente". La notizia rimbalza sui siti di tutto il mondo. La storia del maratoneta anche. Guor Marial, 28 anni, è nato nel sud del Sudan proprio agli inizi di quella guerra civile che ha distrutto il paese per più di vent'anni.

E anche la sua famiglia. Marial, infatti, ha solo 14 anni quando gran parte della sua famiglia viene uccisa dai militari sudanesi. Lui riesce a scappare e a lasciare il Sudan. Ora vive negli Stati Uniti e il mese scorso a San Diego ha ottenuto il pass per Londra 2012 per la maratona. Da qui il problema della nazionalità.

Per partecipare ai Giochi gli propongono di rappresentare i colori del Sudan visto che la sua vera patria, il Sud Sudan, è indipendente da appena un anno e non ha un comitato olimpico nazionale. Guor Marial rifiuta la proposta. Il pensiero va alla sua famiglia e alla sua patria, che vanno ricordati e rispettati. Da qui l'intervento del Cio che concede al maratoneta la possibilità di gareggiare a Londra 2012 come "atleta indipendente", sotto la bandiera olimpica.

Una particolare eccezione che viene riservata agli atleti la cui nazione non ha un comitato olimpico nazionale. Guor Marial, quindi, a Londra ci sarà. La sua maratona olimpica sarà dedicata alla sua famiglia e al suo paese. Il sud Sudan. Che tiferà per lui.

Tutti i siti Sky