Caricamento in corso...
01 agosto 2012

Ciclismo, turbo Wiggins nella crono: secondo oro britannico

print-icon

Passata la maledizione di TutanCameron , il vincitore del Tour de France conquista la crono olimpica sulle strade di casa. Battuto di 42" il campione del mondo Tony Martin, argento per la Germania. Terzo l'altro inglese Froome. Quinto un ottimo Pinotti

La maledizione di TutanCameron sembra decisamente alle spalle. E per la Gran Bretagna iniziano a piovere le medaglie. L'oro più atteso era quello di Bradley Wiggins: e il padrone del Tour de France non ha deluso, conquistando la cronometro olimpica. Insieme a lui sul podio, come sugli Champs-Elysées, l'altro britannico Chris Froome, che questa volta è giunto terzo, dietro a Tony Martin, argento per la Germania.

Wiggo superstar anche alle Olimpiadi, dunque. E dopo la delusione con Cavendish nella prova in linea vinta da Vinokourov, il riscatto per gli inglesi del pedale è arrivato dalla cronometro di 44 km sulle strade londinesi. Il britannico, che corre per il Team Sky come Froome, era passato per primo già al chilometro 28 con 11 secondi di vantaggio su Tony Martin e 24 sul connazionale. Alla fine i distacchi - notevoli - sono di 42" sul tedesco e di 1'08" su Froome.

Bene l'italiano Pinotti, che ha fatto una prova tutta in rimonta e ha chiuso in un'eccellente quinta posizione a 2'10" da Wiggins. Quarto - con un ritardo di 1'59" - ha concluso l'americano Taylor Phinney, classe '90 e quest'anno già vincitore del prologo del Giro d'Italia. Sottotono, a causa della caduta della prova in linea, il vincitore di Pechino Fabian Cancellara: l'elvetico ha chiuso settimo a 2'14".

Per Wiggins è la settima medaglia olimpica e il quarto oro dopo i due conquistati in pista a Pechino e quello vinto ad Atene. In Gran Bretagna nessuno può vantare un palmarès olimpico migliore.

Classifica finale
1. Bradley Wiggins (Gbr) in 50'39" (alla media di 52,1 km/h)
2. Tony Martin (Ger) a 42"
3. Christopher Froome (Gbr) a 1'08"
4. Taylor Phinney (Usa) a 1'59"
5. Marco Pinotti (Ita) a 2'10"
6. Michael Rogers (Aus) a 2'12"
7. Fabian Cancellara (Svi) a 2'14"
8. Bert Grabsch (Ger) a 2'39"
9. Jonathan Castroviejo Nicolas (Spa) a 2'50"
10. Janez Brajkovic (Slo) a 3'30"

Tutti i siti Sky