Caricamento in corso...
02 agosto 2012

Bufera e polemiche nel nuoto. Magnini fuori dalla 4x100

print-icon

Marco Orsi si sfoga dopo l'eliminazione nelle batterie dei 50 sl e attacca Magnini, che poi si scusa. Una riunione di squadra, in serata, per ricompattare lo spogliatoio. Dotto sostituirà Pippo nella staffetta mista

Niente staffetta per Filippo Magnini. Dopo le polemiche nello spogliatoio del nuoto azzurro, il capitano non farà la frazione a stile libero della 4X100 mista in programma domani. Al suo posto con Di Tora, Scozzoli e Rivolta l'altro velocista Luca Dotto che gli è stato preferito.

Le scuse di Magnini -
"Abbiamo fatto una riunione con tutta la squadra: le dichiarazioni di Filippo sono state inopportune. Si è scusato con la squadra se le sue parole hanno creato difficoltà". Così il team leader dell'Italia del nuoto, Marco Bonifazi, è intervenuto nella polemica scatenata all'interno dello 'spogliatoio' azzurro dopo lo sfogo del
capitano.  Il capodelegazione si è detto anche convinto che la squadra "si ricompatterà intorno agli atleti ancora in gara". "Ci siamo detti che si è campioni
non solo nel dare il massimo impegno - ha detto Bonifazi  - ma anche nel gestire le difficoltà. Filippo ha detto che non aveva intenzione di generare tanto clamore. Il rapporto tra lui, la Pellegrini e Rossetto comunque è ottimo. I risultati non sono
soddisfacenti, ma la squadra si ricompatterà intorno agli atleti che devono ancora gareggiare. L'analisi sulla preparazione è difficile da fare, anche perchè 33 atleti hanno 22 tecnici diversi"

La polemica di Orsi: "Filippo ha sbagliato" - "Filippo ha sbagliato, non doveva fare così: è un campione e il capitano, serviva tranquillità. La verità è che c'è chi pensa solo ai cavoli propri. Il clima è irrespirabile". Marco Orsi, una delle punte della velocità azzurra in piscina, si sfoga così dopo l'eliminazione nelle batterie dei 50 sl. E attacca Magnini, che dopo il flop nei 100 aveva sparato a zero su tutti. "Non si fa così - aggiunge Orsi - sono furioso, non possono fare audience con queste cavolate e poi ci rimettiamo tutti". "Puntare il dito su Claudio è un errore. E questo io non lo voglio fare, perché credo che sia un grande professionista anche se quest'anno è andata male. Abbiamo già un progetto per l'anno prossimo" ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport Luca Dotto, dopo avere ottenuto la qualificazione per la semifinale dei 50 stile libero, a proposito delle polemiche degli ultimi giorni sui risultati dei nuotatori italiani.

Dotto: "Non ci siamo allenati con la cattiveria giusta" - "Il lavoro che ha svolto Rossetto è stato grandioso - ha aggiunto Dotto - perché gestire cinque atleti non è facile e tutti e cinque hanno bisogno delle loro attenzioni e dei loro allenamenti. I lavori sono sempre stati diversi. Abbiamo fatto comunque molti errori anche noi atleti, ma di sicuro non ci siamo allenati con la cattiveria giusta", ha concluso Dotto.

Filippi: "In questa Italia non vedo un granchè" - "Sentivo le polemiche, ma io mi sono isolata, completamente tirata fuori. Appena parli succede il putiferio, io me ne sto per i fatti miei". Alessia Filippi è l'unica serena nonostante al suo rientro alle gare non centri la qualificazione alla semifinale dei 200 dorso, e nonostante i veleni in casa Azzurri. "Che non arrivino risultati vuol dire qualcosa - dice la nuotatrice romana - bisogna fare il punto della situazione: onestamente se guardo avanti, in questa Italia non vedo un granché".

Tutti i siti Sky