04 agosto 2012

Paltrinieri, sfuma il sogno medaglia. Cagnotto in finale

print-icon

L'azzurro chiude i 1500 in quinta posizione. Jessica Rossi: quinto oro italiano e primato mondiale della fossa . Tania tra le due cinesi, nei tuffi da 3 metri. Il duo Menegatti-Cicolari ai quarti del beach volley. Bene pallanuoto e volley maschili

NUOTO
1500 sl uomini - Gregorio Paltrinieri, ultima speranza di medaglia per il nuoto azzurro, non ce l'ha fatta. Con il tempo di 14'51''92 ha chiuso in quinta posizione la finale dei 1.500 stile.
Questa mattina era scattato l'allarme per l'azzuro che aveva accusato un fastidio alla spalla sinistra durante l'allenamento: è stato sottoposto a fisioterapia, massaggi e laserterapia.

TIRO A SEGNO

Piattello donne – Jessica Rossi, che ha soltanto 20 anni, oltre a vincere l'oro olimpico ha stabilito il nuovo record mondiale della fossa, con un solo errore: 99/100. Il precedente primato di 96/100 apparteneva alla slovacca Stefecekova, che l'aveva stabilito nel 2006 in Cina, a Qingyuang.

TUFFI
Trampolino 3 metri donne - Tania Cagnotto si qualifica per la finale dei tuffi dal trampolino 3 metri. L'azzurra ha chiuso le semifinali con il secondo punteggio di 362.10, alle spalle della cinese Wu Minxia (394,40), ma facendo meglio dell'altra campionessa asiatica He Zi, terza dietro alla Cagnotto con 354,40. Niente da fare per Francesca Dallapè, 15/a con 312,60.

BEACH VOLLEY
Donne - Menegatti e Cicolari hanno staccano il bigleitto per i quarti di finale grazie al successo sulla coppia spagnola formata da Fernandez e Baquerizo: 2-0 il risultato per le azzurre.

PALLANUOTO
Torneo maschile - Il Settebello torna a vincere. Gli azzurri della pallanuoto riprendono la marcia olimpica, battendo 9-6 l'ostacolo certo non impossibile del Kazakhstan nel penultimo turno preliminare del torneo di Londra, e salgono al terzo posto del gruppo A scavalcando la Grecia. La prossima sfida, lunedi' con la Spagna che vale il secondo posto. In testa c'e' la Croazia di Rudic. Domani tocca invece al Setterosa, con un quarto di finale da dentro o fuori.

ATLETICA
10.000 uomini - Chiude in 24esima posizione Daniele Meucci con il tempo di 28'57''46.

400 ostacoli uomini
- Finisce in semifinale l'Olimpiade di José Reynaldo Bencosme de Leon. Il tempo di 50.07 non basta per l'accesso in finale.

400 donne - Prima delle eliminate Libania Grenot, che non centra la finale per un soffio e s'infortuna. Terza nella sua batteria in 51.18, la Grenot si è accasciata a terra dopo l'arrivo ed ha dovuto ricorrere ai sanitari, probabilmente per un problema muscolare.

Marcia 20 km - Nella 20 km di marcia, vinta dal cinese Ding Chen, l'azzurro Giorgio Rubino si è classificato 42esimo con il tempo di 1h25'28''.

CICLISMO SU PISTA
Omnium - Elia Viviani è secondo dopo la prima giornata di gare, quindi dopo tre delle sei prove previste. Domani la conclusione per l'azzurro, che può puntare anche all'oro visto che è staccato di sole tre lunghezze dal primo, il francese Coquard.

VOLLEY
Torneo maschile - Sofferto successo dell'Italia di Berruto, che piega solo al tie-break (3-2) un'ottima Australia, nella gara valida per il gruppo A.

SCHERMA

Spada a squadre donne - Finisce subito la gara della squadra di spada femminile alle olimpiadi di Londra. Le spadiste azzurre (Bianca Del Carretto, Mara Navarria, Rossella Fiamingo e Nathalie Moellhausen) sono state eliminate ai quarti dagli Stati Uniti 45-35.

BOXE

64 kg - Vincenzo Mangiacapre si qualifica per i quarti di finale del torneo Olimpico di boxe nella categoria 64 kg. Il pugile italiano, originario di Marcianise E tesserato per il Gruppo Sportivo delle Fiamme Azzurre di Roma, ha eliminato l'ungherese Gyula Kate ai punti avendo la meglio per 20-14. Ai quarti di finale Mangiacapre affronterà il Kazako Daniyar Yeleussinov mercoledì 8 agosto alle 21.45 ora locale (le 22.45 ora italiana).

CANOTTAGIO

Due di coppia leggeri uomini - Nella finale B del due di coppia pesi leggeri uomini gli azzurri chiudono settimi con il tempo di 6'29’’92.

Quattro senza uomini
– Nella finale B del quattro senza uomini l’Italia non riesce ad andare oltre l’ottavo posto: 6’09’’42 il tempo finale degli azzurri.

TRIATHLON

Donne – Finisce tra le lacrime la prova di Annamaria Mazzetti. L’azzurra, condizionata dalla caduta nella prova in bicicletta, non riesce ad andare oltre la 46esima posizione.

Carabina 50 metri tre posizioni donne –
Finisce subito l’avventure delle azzurre. Petra Zublasing ed Eliana Nardelli sono state infatti eliminate e non saranno presenti nella finale che assegna le medaglie. Petra Zublasing ha chiuso le eliminatorie di stamani al dodicesimo posto (si qualificavano le prime otto) mentre Elania Nardelli ha concluso la propria prova trentacinquesima.

Tutti i siti Sky