Caricamento in corso...
04 agosto 2012

Siluro Sun nei 1500 stile libero. Che duello Cina e Usa

print-icon

Il cinese abbatte il record del mondo della gara più lunga. Gli americani rispondono con Serena Williams (battuta Sharapova 6-0 6-1) e le 4x100. Serata magica per Mo Farah e la Gran Bretagna nell'atletica. 100 metri alla giamaicana Shelly-Ann Fraser

NUOTO
1500 stile libero uomini - Un siluro imprendibile per tutti. Così doveva essere e così è stato per il cinese Yang Sun: il suo 14.31.02 vale non solo il 24esimo oro per la Cina, ma anche il nuovo record mondiale, che migliora il precedente di oltre tre secondi. Argento per il canadese Cochrane, staccato di oltre 8", bronzo al tunisino Mellouli.

50 stile libero donne -
Nuovo successo per Ranomi Kromowidjojo: l'olandese ha chiuso davanti a tutte in 24.05 (nuovo record olimpico), battendo Herasimenia e Veldhuis.

4x100 misti donne - Oro e record per gli Stati Uniti, con 3'52"05: Franklin, Soni, Vollmer e Schmitt hanno facilmente seminato il quartetto australiano (argento) e le quattro giapponesi (bronzo). Fuori dal podio la Cina.

4x100 misti uomini - L'ultima gara di Michael Phelps, la sua 22esima medaglia olimpica, è quella del momentaneo sorpasso degli Stati Uniti (26 ori) sulla Cina (25). 3.29.35 il tempo del quartetto americano (Grever, Hansen, Phelps, Adrian), che ha distanziato il Giappone di un ottimo Kitajima e l'Australia di Magnussen.

ATLETICA
10.000 uomini - Apoteosi per Mo Farah. Il britannico, spinto dal pubblico, ha allungato negli ultimi 300 metri per prendere l'oro - il terzo della magica serata britannica nell'atletica - nella gara più lunga in pista. 27.30.42 il tempo finale, in una gara a tratti molto tattica. Battuti i fratelli etiopi Bekele, Tariku e Kenenisa, che sono giunti terzo e quarto, dietro anche allo statunitense Rupp, argento.

20 km marcia uomini - Il cinese Chen Ding - appena 19 anni - ha vinto la medaglia d'oro, la 23esima per la sua Nazione. L'atleta asiatico ha preceduto il guatemalteco Erick Barrondo, argento, e l'altro cinese Wang Zhen, bronzo. Drammatico epilogo per il campione in carica Valeriy Borchin, che ha collassato nel chilometro finale della gara stremato dalla fatica, mentre era ancora in corsa per il bronzo. Borchin ha cominciato a sbandare vistosamente, perdendo il controllo e finendo addosso alle transenne che delimitavano il tracciato. Si è accasciato al suolo, con gli occhi sbarrati, facendo accorrere subito il servizio di gara. Dalle prime notizie dell'organizzazione le sue condizioni non desterebbero preoccupazione.

Lancio del disco donne - Oro alla croata Sandra Perkovic, che ha migliorato il proprio personale al terzo lancio, con il 69.11 che le è valso il primo posto davanti alla russa Pishchalnikova (67.56) e alla cinese Li (67.22).

Eptathlon - Pronostico rispettato e oro all'atleta di casa, Jessica Ennis, che ha migliorato in modo consistente il proprio personale, chiudendo con 6955 punti. Battute la tedesca Schwatzkopf (inizialmente squalificata e riammessa in seguito al reclamo della Germania) e la russa Chernova.

Salto in lungo maschile - Altro successo di un britannico, con Greg Rutherford, classe '86 che centra il risultato della carriera con un non eccezionale 8.31, che tuttavia basta per battere l'8.16 dell'australiano Mitchell Watt e l'8.12 dell'americano Will Claye.

100m donne - Shelly-Ann Fraser piazza la zampata, nella gara più importante. Come quattro anni fa, a Pechino. E' lei, la giamaicana che si allena a Lignano Sabbiadoro, a correre più veloce di tutte, in 10.75. Battuta la grande favorita: Carmelita Jeter, 10.78 e il primato stagionale non sono bastati all'americana, che era sembrata la più convincente in semifinale. Terza l'altra giamaicana, Veronica Campbell-Brown, in 10.81. Poi Madison (10.85) e Felix (10.89), entrambe al loro personale.

400m uomini batterie -
Momento storico per le Olimpiadi. Il campione paralimpico Oscar Pistorius si è presentato in pista nella prima batteria dei 400 metri e ha disputato la sua prima gara ai Giochi contro atleti normodotati. Il sudafricano ha superato il turno classificandosi al secondo posto, in 45"44 (suo primato stagionale) dietro al dominicano Santos (45"04). Fuori invece a sorpresa LaShawn Merritt. Il campione olimpico in carica,  argento agli ultimi mondiali di Daegu, non ha portato al termine la sua prova nella sesta batteria e quindi è stato eliminato.

100m batterie uomini - Esordio per Usain Bolt alle Olimpiadi di Londra. Il giamaicano ha vinto la 4/a serie dei 100 correndo in 10"08, tempo poi modificato dai giudici in 10''09. In precedenza meglio di lui avevano fatto gli americani Gatlin e Bailey, imponendosi nelle rispettive batterie in 9"97 e 9"98. Come Bolt era andato Tyson Gay, vincitore della prima serie in 10"08. Però, a differenza di Bolt, lui aveva il vento contrario.

Salto con l'asta femminile - La fase di qualificazione ha riservato la conferma della classe di Yelena Isinbayeva, che ha superato 4.55 al primo tentativo e ha chiuso subito la pratica, e la sorpresa dell'eliminazione della campionessa del mondo in carica, la brasiliana Fabiana Murer. Collocato nel gruppo B, e' entrata in gara a 4.50, misura scavalcata al secondo tentativo, ma poi ha fallito le tre chances alla quota superiore. "Ho avuto paura, c'era troppo vento - ha spiegato -. La mia Olimpiade è finita, ora posso tornare ad una vita normale".

SCHERMA
Spada a squadre femminile - Il 25esimo oro per la Cina era arrivato dalla scherma. Sun Yujie, Xu Anqi, Luo Xiaojuan e Li Na hanno battuto in finale la Corea del Sud (Choi In-jeong, Jung Hyo-jung, Shin A-lam , Choi Eun-sook). La medaglia di bronzo è andata agli Stati Uniti (Courtney Hurley, Maya Lawrence, Susannah Scanlan, Kelley Hurley) che hanno sconfitto la Russia.

TENNIS
Singolare donne - Serena Williams non ha lasciato scampo a Maria Sharapova nella finale del singolare femminile del torneo olimpico. La statunitense ha vinto l'oro sconfiggendo la russa in due set, 6-0 6-1, in appena 66 minuti. Per la Williams è un successo speciale questo di oggi a Wimbledon dopo il successo di poche settimane fa nel torneo del Grande Slam giocato sulla stessa erba londinese. La medaglia di bronzo è andata alla bielorussa Victoria Azarenka, numero uno al mondo, che ha vinto superando in due set - punteggio 6-3 6-4 - la russa Maria Kirilenko, numero 14 al mondo.

Doppio maschile - Altro oro americano, con i fratelli Bryan che hanno rispettato il pronostico superando in finale i francesi Tsonga e Llodra. Bronzo agli altri francesi Bennetteau e Gasquet, che hanno battuto 7-6 6-2 la coppia spagnola Lopez/Ferrer.

Doppio misto - Andy Murray, domani in campo per l'oro nel singolare, è in corsa anche per quello del doppio misto. Insieme a Laura Robson, il britannico ha battuto prima gli australiani Stosur e Hewitt nei quarti, poi i tedeschi Lisicki/Kas in semifinale. Gli avversari saranno i bielorussi: Max Mirnyi e la stessa Azarenka, che conquista così la seconda medaglia.

Doppio femminile - Altra medaglia assicurata anche per Serena Williams, che in coppia con la sorella Venus si è guadagnata la finale del doppio, dove le due americane - dopo aver sconfitto le russe Kirilenko e Petrova 7-5 6-4 - incontreranno le ceche Hlavackova e Hradecka.

BASKET
Torneo maschile - Questa volta hanno dovuto sudare. Nel torneo maschile di basket gli Stati Uniti hanno sconfitto la Lituania 99-94 (33-25; 55-51; 78-72 i parziali). Il miglior marcatore dell'incontro è stato il lituano Kleiza con 25 punti. Il 'Dream team' resta in testa alla classifica a punteggio pieno e si tratta della quarta vittoria in quattro gare. Una vittoria inaspettatamente risicata dopo gli 83 punti di scarto rifilati alla Nigeria nell'ultima partita.
Le altre partite: Tunisia-Francia 69-73, Russia-Spagna 77-74, Cina-Brasile 59-98.

CALCIO
Torneo maschile - La prima semifinale è Giappone-Messico. Il Giappone ha battuto l'Egitto 3-0 (1-0) nei quarti di finale del torneo maschile di calcio. Nell'Old Trafford di Manchester ha aperto le marcature Nagai al 14'. Nella ripresa Yoshida (33') e Otsu (38') hanno arrotondato il risultato. Al Messico sono serviti i supplementari per aver la meglio sul Senegal. A Wembley, davanti a 82mila spettatori, i tempi regolamentari erano terminati 2-2. Così ad essere decisive sono state le reti di Giovani Dos Santos al 98' e quella di Hector Herrera al 109'.
Brasile avanti - Due gol di Leandro Damiao e uno di Neymar su rigore regalano al Brasile la qualificazione alle semifinali del torneo olimpico di calcio a Londra. La Seleçao ha sconfitto nei quarti l'Honduras per 3-2 dopo essere stata per ben due volte in svantaggio sull'1-0 e sul 2-1. A sbloccare il match per l'Honduras è stato Martinez al 12', poi pareggio di Damiao al 38'. Nuovo vantaggio per la squadra centroamericana ad inizio secondo tempo con Espinoza. Dopo appena due minuti il Brasile ristabilisce la parità con Neymar su rigore, prima del gol decisivo di Damiao al 60'. I verdeora affronteranno in semifinale la vincente del match tra i padroni di casa della Gran Bretagna e la Corea del Sud.
Gran Bretagna fuori -
Finisce ai rigori e con la delusione dei padroni di casa il quarto tra Corea del Sud e Gran Bretagna. La sorpresa per gli asiatici è firmata da Ji al 29', per l'1-0 provvisorio. Poi Ramsey ha rimediato, su rigore, al 36', riportando il match in parità. Un risultato che non si è sbloccato neppure ai supplementari. Ai rigori, i coreani sono stati più precisi ed è finita 5-4, con Giggs e compagni eliminati. Decisivo il penalty parato a Daniel Sturridge.

VOLLEY

Torneo maschile
- Gran Bretagna-Polonia 0-3, Australia-Italia 2-3, Germania-Tunisia 3-0, Russia-Stati Uniti 3-2.

CICLISMO SU PISTA
Inseguimento femminile a squadre - Ancora successo e ancora record del mondo: continua il dominio britannico sul Velodrome. King, Trott e Rowsell hanno fermato il tempo a 3.14.682 in semifinale, poi sono scese a 3.14.051 nella finale e hanno lasciato solo le briciole - e l'argento - alle statunitensi. Bronzo al terzetto canadese.

TIRO A SEGNO
Carabina 50 m donne - L'americana Jamie Lynn Gray ha vinto l'oro olimpico nel tiro a segno, carabina 50 metri tre posizioni. L'argento è andato alla serba Ivana Maksimovic, il bronzo alla ceca Adela Sykorova. Nelle qualificazioni la Gray aveva già stabilito il nuovo record olimpico con il punteggio di 592, a due punti da quello mondiale.

TRIATHLON

Donne - La svizzera Nicola Spirig ha vinto l'oro olimpico nel triathlon, davanti alla svedese Lisa Norden e alla australiana Erin Densham. La Spirig, tripla campionessa europea, ha conquistato la prima medaglia per la Svizzera.

CANOTTAGGIO
Quattro senza uomini - Medaglia d'oro nel quattro senza per la Gran Bretagna, ai Giochi olimpici di Londra. L'equipaggio di casa, formato da Alex Gregory, Pete Reed, Tom James, Andrew Triggs Hodge, si è laureato campione olimpico precedendo l'Australia (William Lockwood, James Chapman, Drew Ginn, Joshua Dunkley-Smith) medaglia d'argento e gli Stati Uniti (Glenn Ochal, Henrik Rummel, Charles Cole, Scott Gault), che si sono aggiudicati il bronzo.

Due di coppia pesi leggeri donne - Le britanniche Katherine Copeland e Sophie Hosking hanno vinto l'oro olimpico nel canottaggio, coppia pesi leggeri donne. L'argento è andato alla Cina (Xu Dongxiang/Huang Wenyi), il bronzo alla Grecia (Christina Giazitzidou/Alexandra Tsiavou).

Due di coppa pesi leggeri uomini -
La Danimarca (Mads Rasmussen, Rasmus Quist) ha vinto la medaglia d'oro nel due di coppia pesi leggeri nella prova olimpica di canottaggio a Londra. Medaglia d'argento alla Gran Bretagna (Zac Purchase, Mark Hunter), bronzo alla Nuova Zelanda (Storm Uru, Peter Taylor).

Singolo donne - La ceca Miroslava Knapkova ha vinto la medaglia d'oro nel canottaggio, specialità singolo donne, ai Giochi di Londra. L'argento è andato alla danese Fie Udby Erichsen, il bronzo all'australiana Kim Crow.

TIRO A VOLO
Double Trap donne - Nella gara del trionfo di Jessica Rossi, San Marino sfiora uno storico podio olimpico ai Giochi di Londra. Alessandra Perilli si è piazzata quarta nella finale del tiro a volo, specialità fossa olimpica, dopo aver perso lo spareggio a tre per le altre medaglie. L'argento è andato alla ceka Zuzana Stefecekova, il bronzo alla francese Delphine Reau.

BADMINTON
Singolare femminile - Nuovo monologo cinese nel badminton, con l'oro che è andato alla Li, dopo la finale contro la Wang. Bronzo all'indiana Nehwal.

Doppio femminile - Nonostante il caos e le polemiche scatenate dalle combine sui match di qualificazione, vince comunque la coppia cinese composta da Tian e Zhao. Argento al Giappone, bronzo alla Russia.

TRAMPOLINO ELASTICO
Femminile - La canadese Rosannagh Maclennan ha vinto l'oro olimpico nel trampolino elastico donne. Due cinesi sul secondo e terzo gradino del podio: l'argento è andato a Huang Shanshan, il bronzo a He Wenna. Con un totale di 57,305 punti, Maclennan ha portato al Canada il primo titolo olimpico dei Giochi di Londra.

SOLLEVAMENTO PESI
94 kg - Oro Kazakistan, con Ilyin che arriva a un 418 kg che vale anche il primato del mondo. Poi il russo Ivanov e il moldavo Ciricu.

Tutti i siti Sky