Caricamento in corso...
09 agosto 2012

Schwazer, addio all'Arma. "Assurdo perdere gli amici"

print-icon
spo

Alex Schwazer lancia un messaggio di saluto dall'homepage del suo sito

Messaggio straziante di Alex sul suo sito. In caserma a Bologna: riconsegnate pistola e tesserino, gli è stato notificato il provvedimento di sospensione dal servizio, disposto dal Comando generale dell'Arma. Indagini sul viaggio in Turchia

"Ho a casa quattro medaglie, ma la vita è tutt'altro. E' assurdo perdere parenti e amici per andare più forte in una gara". E' il messaggio di Alex Schwazer, pubblicato a grandi caratteri sul proprio sito. Poi, un ringraziamento: "In un momento così terribile della mia vita, ho ricevuto e continuo a ricevere tanti messaggi di sostegno, di incoraggiamento. Ho apprezzato molto, perché mi danno la forza di andare avanti". Sono parole che riprendono un concetto espresso da Schwazer anche durante la lunga conferenza stampa a Bolzano. Il messaggio a chi gli è vicino si conclude con una promessa: "Ringrazio di cuore e prometto che risponderò presto a ognuno di voi. Vi abbraccio", scrive il marciatore sospeso per doping.

Indagini sul viaggio in Turchia. Gli investigatori stanno valutando accertamenti: due aspetti susciterebbero perplessità: l'acquisto dell'Epo in Turchia e l'ipotesi che l'atleta abbia fatto tutto da solo.

La sospensione dall'Arma
- In caserma a Bologna, ad Alex Schwazer è stato notificato il provvedimento di sospensione dal servizio, disposto dal Comando generale dell'Arma. Lo si apprende da indiscrezioni. L'atleta, dopo 2 ore e mezzo, è uscito da un ingresso laterale per evitare teleoperatori, fotografi e cronisti appostati davanti al cancello principale della caserma dei Carabinieri. La sospensione durerà fino a quando non sarà chiarito quello che è successo, dal punto di vista penale e sportivo. Il rapporto di Schwazer con lo Stato è quindi 'congelato'. Durante la permanenza al Quinto Battaglione, sede del Gruppo sportivo bolognese, il marciatore ha consegnato pistola e tesserino ai suoi superiori della sezione atletica.

L'arrivo a Bologna in mattinata - Occhiali scuri sul volto, seduto sul sedile posteriore di un'Audi nera, Alex Schwazer è entrato in caserma a Bologna. Il marciatore, sospeso dal Coni per la positività all'Epo, aveva annunciato ieri in conferenza stampa che avrebbe riconsegnato pistola e tesserino dei carabinieri. Verso le 9,40 è arrivato nella caserma di Via delle Armi, dove ha sede il Gruppo sportivo del capoluogo emiliano, appoggiato al V Battaglione dell'Arma dell'Emilia Romagna.

Tutti i siti Sky