Caricamento in corso...
10 febbraio 2014

Sochi, roba da matti: tutte le curiosità di giornata

print-icon
mur

Il salto di gioia di Michel Mulder, oro nel pattinaggio di velocità 500 m (Foto Getty)

Le stranezze, le parole e i numeri del terzo giorno olimpico. Dalla "lotta fratricida" nella 500 m maschile di pattinaggio di velocità, alla bobbista statunitense che nasce come ostacolista. E a Park City, nello Utah, saltano tutti con gli sci...

La terza giornata a Sochi. Tra medaglie e delusioni, anche parecchie curiosità. Le riassumiamo così, guardando alle discipline che hanno decretato il podio.

Pattinaggio di velocità – 500 M MASCHILE

- L'Olanda ha vinto nel pattinaggio di velocità il 95,6% delle sue medaglie olimpiche ai Giochi Invernali.
- Le medaglie totali alle Olimpiadi vinte dall'Olanda sono 93, di cui 89 proprio in questa disciplina.
- I primi campionati mondiali furono disputati nel 1889 ad Amsterdam.
- Prima delle due doppiette a Sochi, finora l'Olanda aveva piazzato tre atleti sul podio a Nagano, nei 10mila maschili

Michel il modesto: il post-gara di Mulder  - 500m MASCHILI
Michel Mulder, oro olandese nel pattinaggio di velocità, ha vinto di 1 centesimo sul connazionale. Terzo il fratello e gemello Ronald. "Quando sono arrivato alla linea del traguardo - ha detto Michel - non sapevo cosa poteva essere successo. Poi ho visto che avevo vinto e non riuscivo a crederci. Ho vinto tutto quello che c'era da vincere. Dopo tutto il lavoro fatto, sono il campione olimpico".

Strano ma vero: Usa, a Park City saltano tutte.

- Tutte e tre le ragazze impegnate nel salto con gli sci sono di Park City, nello Utah. Vantaggio non da poco: usano per gli allenamenti i trampolini realizzati per i Giochi del 2002 di Salt Lake City
- 47 sono gli atleti over 30 nella più numerosa spedizione Usa ai Giochi con 230 atleti
- 7 le coppie di fratelli, comprese le gemelle Jocelyne e Monique Lamoureux, North Dakota, che hanno vinto l’argento nell’hockey su ghiaccio.

Bjoerndalen, caccia fallita al record - Biathlon 12,5 Km pursuit
Così il norvegese Ole Einar Bjoerndalen dopo la sua gara: "Potevo vincere. Quando però ho mancato un bersaglio, sapevo che era la fine per me. Non sono stato abbastanza bravo oggi nello sparare. Ho mancato 3 bersagli, ma ero calmo, la prossima volta andrà meglio. L'importante è aver lottato". Bjoerndalen rimanda alle prossime gare la possibilità di vincere la 13esima medaglia che lo renderebbe l’atleta con piu medaglie al collo nella storia delle Olimpiadi. Nel caso in cui dovesse vincere un'altra medaglia, dopo l’oro della Sprint di sabato, arriverebbe a quota 13 medaglie (lasciando quindi a 12 il fondista Bjorn Dahelie).

Per chi sono tesserati gli atleti italiani?
25 sono con le Fiamme Gialle, 19 per l'Esercito, 15 per i Carabinieri. Questi i gruppi sportivi militari più rappresentati. Le società sportive hanno invece a Sochi 17 rappresentanti.

Lolo Jones, ostacolista statunitense che si è data al bob.
Qui una rassegna delle sue frasi dopo la nuova esperienza sportiva:
"Andare in bob è stato un nuovo inizio per me".
"Andare in bob mi ha reso umile".
"Andare in bob mi ha reso più forte"
"Andare in bob mi ha reso più bramosa di vittoria".
"Andare in bob mi ha fatto contare sulla fede".
"Andare in bob mi ha dato speranza".
"Ho spinto un bob, ma è stato il bob a spingermi a non rinunciare mai ai miei sogni".

Tutti i siti Sky