Caricamento in corso...
24 gennaio 2014

A un salto dall'oro: Austria e Giappone pronti a vincere

print-icon
gre

Gregor Schlierenzauer con la Coppa di Cristallo 2013. E' lui uno dei favoriti nel salto con gli sci a Sochi (Foto Getty)

-14 . Nel salto con gli sci Gregor Schlierenzauer punterà al terzo successo dopo Salt Lake City e Torino. A Sochi le donne gareggeranno per la prima volta. L'atleta da battere è Sara Takanashi

di Luigi Caputo

E' una delle discipline più spettacolari degli sport invernali, ma anche una tra le più pericolose. Nel salto con gli sci gli atleti spiccano il volo da un trampolino e volteggiano nell'aria prima di toccare nuovamente il suolo. Occorrono tecnica e nervi saldi per non perdere l'equilibrio ed evitare cadute spaventose come quella capitata di recente a Thomas Morgenstern, uno dei favoriti per l'oro a Sochi.



Dopo l'emorragia celebrale e la contusione polmonare causata dalla caduta dello scorso 10 gennaio, l'austriaco medaglia d'oro a Torino ha tenuto una conferenza stampa in cui si è dichiarato pronto per partecipare ai Giochi russi. L'Austria deciderà domenica 24 gennaio se includerlo o meno nella squadra dei saltatori. 

Kamil Stoch



(passando il cursore sulla foto appariranno i link a essa collegati)

Ai Mondiali del 2013 in Val di Fiemme mandò in delirio il pubblico totalizzando 295,8 punti e per gli adetti ai lavori divenne l'"icaro dorato". Kamil Stoch, medaglia d'oro nel trampolino lungo, attualmente guida la classifica della Coppa del Mondo. E' alla sua terza Olimpiade e in Russia potrebbe ottenere quel podio tanto desiderato.

Gregor Schlierenzauer




Da cinque Mondiali consecutivi l'Austria è la nazione vincintrice delle gare a squadre nel salto con gli sci. Gregor Schlierenzauer è probabilmente il suo prodotto migliore. Sei volte oro ai Mondiali (il primo a 17 anni), uno anche a Vancouver, è il detentore dell'ultima Coppa del Mondo e al momento in quella del 2014 è secondo dietro a Stoch. L'austriaco è pronto a diventare il protagonista di Sochi nel salto con gli sci. Se il connazionale Morgestern non dovesse farcela, sarà lui la punta di diamante dell'Austria.

Simon Ammann


E' lo specialista delle Olimpiadi. Sia a Salt Lake City che a Vancouver, Simon Ammann è riuscito a mettersi al collo l'oro nel trampolino normale e nel lungo, diventando una celebrità in Svizzera. A 33 anni resta ancora in corsa per il suo personale triplete e Sochi potrebbe essere l'occasione giusta. Attualmente è quarto nella Coppa del Mondo, ma avendola vinta già nel 2010, può concentrarsi meglio sui Giochi.

Le donne saltano per la prima volta

Come per la combinata nordica, anche il salto con gli sci è sempre stato chiuso alle donne. A Sochi però ci sarà una piccola rivoluzione. Per la prima volta si disputerà una gara anche al femminile: il trampolino normale

Sara Takanashi



A 18 anni è la dominatrice incontrastata del salto con gli sci. Sara Takanashi non conosce rivali, come dimostrano i risultati dell'attuale Coppa del Mondo: 8 vittorie su 9 gare. E' alla sua prima Olimpiade, anche se ha vinto l'oro in quella giovanile di Innsbruck 2012, e ci arriva da vincitrice dell'ultima Coppa del Mondo. In un'intervista alla BBC ha dichiarato che la sua forza nasce dalla danza classica, attività che ha praticato da bambina.

Carina Vogt


In Coppa del Mondo occupa la seconda posizione dietro la Takanashi. Tra le due ci sono 314 punti di differenza e in effetti la tedesca compare seconda in tutte le classifiche. Sarà difficile spodestare la giapponese, ma la Vogt sicuramente sarà in corsa per il podio. Almeno per quel che resta.

Tutti i siti Sky