Caricamento in corso...
25 gennaio 2014

Chamonix, 90 anni fa: alle origini delle Olimpiadi invernali

print-icon
cha

Gli atleti del pattinaggio di velocità statunitensi a Chamonix 1924 (Getty)

-13. 25 gennaio 1924: il biatleta Camille Mandrillon legge il giuramento della Settimana internazionale degli sport invernali e inizia così la storia dei Giochi della neve e del ghiaccio, che proseguirà a Sochi. Nel frattempo è cambiato il mondo

di Lorenzo Longhi

Tutto iniziò 90 anni fa, a Chamonix-Mont-Blanc, quasi in sordina. Quando, il 25 gennaio 1924, il francese Camille Mandrillon lesse il giuramento davanti a 258 atleti, aprendo così la Settimana internazionale degli sport invernali, una storia che fra pochi giorni, a Sochi, vivrà in pompa magna la sua ventiduesima edizione.

Olimpiadi... ex post. All'anagrafe era la Settimana internazionale degli sport invernali, abbiamo detto e, sebbene il giuramento fosse quello olimpico e fosse stato proprio il Cio ad organizzare la manifestazione, a Chamonix non si poteva ancora parlare di Olimpiadi, tanto più che nemmeno la fiamma olimpica era presente. Il battesimo avvenne ex post, nel 1926, quando la 25esima sessione del Cio si riunì a Lisbona e riconobbe a Chamonix 1924 il titolo di prima Olimpiade invernale della storia.

Un altro mondo, un altro sport. 258 atleti in rappresentanza di 16 nazioni, appena 14 le donne in gara: era un altro sport, quello di Chamonix, e come siano cambiati i Giochi da allora è abbastanza intuitivo. A Sochi, per dire, gli atleti in gara saranno oltre 6 mila (e 1600 per le Paralimpiadi) in rappresentanza di 85 nazioni, dai classici paesi scandinavi sino alle Isole Vergini. Un altro mondo, geograficamente, politicamente ed economicamente parlando, ma anche un altro sport, in fondo: a Sochi saranno 15 le discipline olimpiche e oltre ottanta le competizioni, mentre a Chamonix le gare furono appena 16 per una manciata di discipline, sostanzialmente pattinaggio di velocità e artistico, bob (solamente a 4), hockey, sci nordico e pattuglia militare (in cui Mandrillon era un campione), disciplina a squadre progenitrice del biathlon. E c'era pure il curling, allora sport dimostrativo e ben lungi da diventare cool.

La prima medaglia. L'Italia, che partecipò alla manifestazione con 14 atleti, non entrò nel medagliere. Merita invece menzione il primo vincitore assoluto di una medaglia ai Giochi invernali: fu il 24enne Charles Jewtraw, dominatore dei 500 metri di pattinaggio nella gara inaugurale, disputata il 26 gennaio 1924.

Tutti i siti Sky