Caricamento in corso...
14 febbraio 2014

Christof incredulo: "Mi sa che è stato un miracolo"

print-icon

La sorpresa di Innerhofer dopo il bronzo inatteso nella supercombinata: "Non pensavo di gareggiare così bene nello slalom". Sull'esultanza con capriola sul podio: "Ero così contento che sembravo un matto"

"Non ci credevo, non pensavo di poter gareggiare altrettanto bene oggi nello slalom, mi sa che è stato più o meno un miracolo": sono le prime parole di Christof Innerhofer dopo il bronzo a sorpresa nella combinata dei Giochi di Sochi.

Una medaglia, ha detto, frutto della "tranquillità e della serenità" e che dedica a se stesso "perchè sono contento di essere quanto mai competitivo quando conta". "Sul piano mentale, se fosse stata una gara di sci club, sarebbe stato uguale".

Per la gioia del bronzo Christof ha tentato di fare una capriola in avanti sul podio della flower ceremony, sotto gli occhi divertiti dello svizzero Sandro Viletta (oro) e del croato Ivica Kostelic (argento). "Ero ero così contento che sembravo un matto sul podio", ha ammesso poi in conferenza stampa.

Tutti i siti Sky