JUVENTUS CAMPIONE D'ITALIA 2016-2017

JUVE 6 NELLA STORIA

Da Bendtner a Romulo: le meteore Campioni d'Italia

In questi 6 anni a tinte bianconere diversi giocatori sono passati da Torino, hanno sollevato uno o più Scudetti e se ne sono andati senza lasciare il segno. Vi ricordate di Anelka, Estigarribia e Romulo? Tutti Campioni d'Italia, qui in versione "figu" Panini. Ecco che fine hanno fatto

Juve nella storia: i video della festa

Allegri, le parole chiave per lo scudetto

Grinta e coraggio: sono gli elementi fondamentali nella comunicazione dell'allenatore della Juventus, entrato nella leggenda con il sesto titolo consecutivo dei bianconeri. Il segreto? Stimolare un gruppo di campioni e trasformarlo in un'armata invincibile

TUTTI I GOL DEL GIRONE D'ANDATA

TUTTI I GOL DEL GIRONE DI RITORNO

L'album dei record: i 6 "soci" da scudetto

Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner e Marchisio sono i giocatori sempre presenti in questa cavalcata, quelli che hanno conquistato il record dei 6 scudetti consecutivi della Juventus, dal 2012 all'ultimo. Vediamo i loro numeri e, attraverso le figurine Panini, come sono cambiati in questi 6 anni

I 6 DEI 6 SCUDETTI

Paulo Dybala, altro scudetto per l’idolo dei bimbi

Il sesto titolo consecutivo della Juventus porta la firma del campione argentino, di gran lunga il calciatore bianconero più amato dalle giovani generazioni. Tra giocate spettacolari, il fenomeno #dybalamask e tanta solidarietà, ecco perché Paulo è venerato dai baby juventini di tutto il mondo

i 10 gol più belli della stagione bianconera

Dani Alves, il più titolato al mondo insegue la storia

Dopo la Coppa Italia, ecco lo Scudetto. Si tratta del secondo trofeo in bianconero che - sommato a quelli vinti con il Barcellona e il Siviglia - lo porta a quota 36. Come lui soltanto Maxwell, ex terzino dell'Inter e oggi al Paris Saint Germain. Entrambi, però, possono arricchire ulteriormente il proprio palmares in questa stagione…

i grandi cicli vincenti

Le ragazze dello scudetto!

Fuori dal campo le protagoniste assolute sono loro, amatissime sui social, le splendide compagne degli uomini che hanno fatto la storia. Mogli e fidanzate dei calciatori bianconeri entrati nella leggenda per la conquista del 6° titolo consecutivo, juventine al bacio!

Juventus 6 nella storia: lo speciale scudetto

Stagione 2016/2017. Per il sesto anno consecutivo, la Juventus ha trionfato in Serie A. Ancora una volta i bianconeri hanno spazzato via la concorrenza senza mai dare la possibilità agli avversari di sperare nella rimonta. Un'altra vittoria, tanti meriti da riconoscere. Primo tra tutti all'allenatore Massimiliano Allegri. Per il terzo anno di fila da quando è a Torino, l'allenatore bianconero è stato capace di rendere competitivo il proprio 11 in ogni reparto del campo, facendo prevalere il fattore squadra sulle grandi qualità dei singoli e dimostrando una capacità di gestione della rosa fuori dal comune. Un collettivo, costruito con grande capacità in estate, che rende molto difficile individuare il grande protagonista di stagione. Sono arrivati i gol di Higuain, si è ritagliato un ruolo da vero fuoriclasse Paulo Dybala: l'argentino ha costruito numeri incredibili. Non dimentichiamo l’apporto dei vari Pjaniç, Cuadrado, Bonucci, Chiellini e tanti altri. Nota di merito a parte la merita il capitano Gigi Buffon: gli anni passano, lui migliora sempre di più.

Scudetto Juve: una cavalcata da grande squadra

La grande corsa bianconera sfociata in questo trionfo, ha attraversato momenti difficili gestiti con la mentalità della grande squadra. La Juventus è stata anche in grado di soffrire per poter portare a casa il risultato, come nei due scontri diretti contro il Napoli, dove i bianconeri, seppur non spettacolari nel gioco, sono riusciti a vincere 2 a 1 in casa nel girone d’andata e pareggiare 1 a 1 al San Paolo nel girone di ritorno. Le due sfide con il team di Sarri sono la dimostrazione della forza della squadra di Allegri: imporre il gioco, ma saper anche gestire le partite in cui i pochi spazi non permettevano il palleggio bianconero, proprio come al San Paolo. Nonostante le sconfitte ci siano state (la più clamorosa su tutte quella per 3 a 1 in casa del Genoa), le principali avversarie per il titolo (Roma e Napoli) non sono mai sembrate in grado impensierirla seriamente.

Completezza in ogni reparto e la duttilità tattica

Parlare dei successi della Juve significa anche parlare di un reparto difensivo tra i migliori al mondo. La difesa della Juventus è un modello da imitare e una delle più evidenti ragioni del successo juventino: sotto la guida della B-B-C (Barzagli, Bonucci, Chiellini), il reparto arretrato si è dimostrato estremamente dinamico, capace di passare dalla difesa a 3 a quella a 4 senza intaccare le dinamiche di gioco, garantendo in ogni partita grande solidità. La grande novità di questa Juventus, inoltre, è stata l'efficienza offensiva del reparto avanzato. Grande circolazione di palla, che a momenti molto lenti e ragionati della partita, sa alternare improvvisamente cambi di velocità con verticalizzazioni fulminee, grazie alle giocate di Pjaniç e Khedira in mezzo al campo, ma anche affidandosi al dribbling e alla rapidità di campioni come Cuadrado e Dybala, infallibili nell’uno contro uno.

Gol indimenticabili

Nel cuore dei tifosi rimarranno le grandi giocate dei loro idoli. C'era chi lo credeva poco determinante nelle partite che contano. Gonzalo Higuain ha smentito tutti, segnando una rete indimenticabile nello scontro diretto con la sua ex-squadra, il Napoli, valido per il 2-1 finale allo Stadium. Tra i gol più belli della stagione, non si può non ricordare la rete di Juan Manuel Cuadrado allo Juventus Stadium contro l’Inter: un siluro da 30 metri che è valso la vittoria in una partita tutt’altro che semplice. 

Tutti i siti Sky