23 ottobre 2008

Nba: l'anno dei Lakers e l'esplosione degli ''italians''

print-icon
gal

Danilo Gallinari è considerato uno dei nuovi stranieri in grado di avere un impatto notevole

I sondaggi d'oltreoceano vedono favoriti per il titolo i gialloviola di Los Angeles, ma si parla anche dell'ascesa di Bargnani, Belinelli e del neoarrivato Danilo Gallinari, alla sua prima esperienza con i New York Knicks.

I Los Angeles Lakers vinceranno il campionato NBA 2008-2009, Andrea Bargnani e Marco  Belinelli reciteranno un ruolo di primo piano a Toronto e Oakland e Danilo Gallinari lascerà immediatamente la sua impronta nell'annata dei New York Knicks. Sono alcuni dei pronostici dei general manager della National Basketball Association interpellati nel sondaggio che fa da apripista alla regular season.
Quando si parla di anello e di campioni, i dirigenti puntano decisamente sui gialloviola allenati da Phil Jackson. I Lakers  vinceranno il titolo secondo il 46,2% dei gm intervistati. Solo il 19,2% crede nel 'repeat' dei Boston Celtics. La formazione allenata da Doc Rivers aprirà la regular season il 28 ottobre ospitando i Cleveland Cavaliers nella opening night della stagione regolare 2008-2009.
Pochissime possibilità di trionfo per New Orleans Hornets (11,5%), Houston Rockets (7,7%) e San Antonio Spurs (7,7%). Difficile, se non impossibile, assistere ad una finale diversa rispetto a quella che 4 mesi fa Boston ha vinto contro LA. I Celtics vinceranno il titolo della Eastern Conference secondo il 74,1% dei gm.
I Lakers si confermeranno i numeri 1 a Ovest per il 66,7% del campione. I dirigenti passano in rassegna anche il mercato e promuovono in  particolare le operazioni di Philadelphia (51,9%): l'ingaggio di Elton Brand (66,7%), passato ai 76ers dai Los Angeles Clippers, è di gran lunga il colpo migliore.

Il rookie of the year, il migliore tra gli esordienti, sarà uno Michael Beasley (48,1%), Greg Oden (29,6%) e  O.J. Mayo (11,6%). Sul podio virtuale non c'è spazio per Danilo Gallinari: l'italiano scelto dai New York Knicks, però, è considerato uno dei nuovi stranieri in grado di avere un impatto notevole. Il 37% dei voti colloca l'ex giocatore di Milano al secondo  posto nella speciale graduatoria guidata dallo spagnolo Rudy Fernandez (51,9%), destinato a far felici i tifosi dei Portland Trail Blazers. L'iberico è destinato ad essere il vero crack internazionale  (32%). Alle sue spalle, però, possono fare strada Andrea Bargnani (16%) e Marco Belinelli (12%). Per il lungo dei Toronto Raptors, al  terzo anno tra i pro, e per la guardia dei Golden State Warriors, alla seconda stagione nella lega a stelle e strisce, il 2008-2009 sarà il campionato dell'esplosione.

Tutti i siti Sky