01 novembre 2008

Salta l'atteso derby tra Bargnani e Belinelli

print-icon
wer

Il coach dei Golden State Warriors ha lasciato l'ex fortitudino in panchina per tutto il match. Buona la prova del "Mago" che con 19 punti ha trascinato Toronto alla vittoria. Primi due punti per Gallinari coi Knicks che però cedono 116-87 a Philadelphia

Il confronto in campo alla fine non c'é stato, perché Marco Belinelli è stato tenuto fuori per tutto il match dal suo coach Don Nelson, quindi Andrea Bargnani si è dovuto "accontentare" di contribuire con 19 punti alla vittoria dei Toronto Raptors per 112-108 all'overtime contro i Golden State Warriors in un match di regular season NBA giocato questa notte, senza però poter assaporare il gusto del mini-derby italiano. Bargnani, partito dalla panchina, è rimasto in campo per 30'08", ed ha anche raccolto 5 rimbalzi, inflitto 3 stoppate e ne ha incassata una.

A Philadelphia, invece, nel match perso per 116-87 dai suoi Knicks, Danilo Gallinari è stato impiegato per 7'51": per il rookie italiano 2 punti, un rimbalzo, un assist ed una palla persa. Negli altri match giocati nella notte, vittoria dei campioni di Boston per 96-80 su Chicago con tanto di record per Kevin Garnett, che, autore di 18 punti, all'età di 32 anni e 165 giorni è diventato il più giovane giocatore a toccare quota mille partite giocate con la maglia dei Celtics in NBA, strappando il primato a Shawn Kemp. Miami ha quindi sconfitto per 103-77 Sacramento mettendo a frutto le tantissime palle perse dagli avversari, che hanno prodotto la bellezza di 41 punti segnati in transizione. Dwyane Wade ha chiuso con 20 punti ed 8 assist, Michael Beasley ha realizzato 17 punti.

Tutti i siti Sky