06 novembre 2008

Nba, San Antonio ok. Bargnani non basta a Toronto

print-icon
nba

I Raptors cadono in casa contro etroit, per Bargnani 21' in campo

Gli Spurs evitano la quarta sconfitta consecutiva in apertura di stagione guidati da uno straordinario Tony Parker autore di 55 punti. LeBron James mattatore nella vittoria di Cleveland. Per l'italiano 12 punti e una sconfitta

Prima vittoria nella regular season di Nba per i San Antonio Spurs. Nel ricco turno disputato nella notte, gli Spurs sono andati a vincere 129-125 dopo due overtime in casa di Minnesota, evitando così le quattro sconfitte consecutive in apertura di stagione che non arrivavano dal 1973. Strepitosa la partita di Tony Parker, che con 55 punti (oltre a dieci assist e sette rimbalzi) ha migliorato il suo primato personale. Una curiosità: l'ultimo giocatore a segnare almeno 55 punti e servire 10 assist nella stessa partita era stato Michael Jordan, nel dicembre del 1992.

Record di punti invece soltanto sfiorato Amare Stoudemire, che ha chiuso con 49 punti nel successo per 113-103 di Phoenix contro gli Indiana Pacers. Nessun problema per Cavaliers e Lakers: Cleveland ha battuto in casa Chicago per 107-93 con 41 punti di LeBron James, mentre Kobe Bryant e compagni, ancora imbattuti, si sono aggiudicati per la sesta volta di fila il derby coi Clippers (106-88).

Cadono per la prima volta i Toronto Raptors, battuti 100-93 sul parquet di casa da Detroit. Andrea Bargnani, escluso dal quintetto base e in campo per oltre 21 minuti, ha chiuso con un buon bottino di 12 punti (5 su 6 dal campo), quattro rimbalzi ed un assist. Quarta vittoria in quattro gare per i Pistons, trascinati da Tayshaun Prince (27 punti) e Richard Hamilton (22), in attesa che possa scendere in campo il nuovo acquisto Allen Iverson.

Tutti i siti Sky