21 novembre 2008

Lakers e Celtics rulli compressori, Suns e Pistons ko

print-icon
kob

Kobe Bryant in azione durante il match Los Angeles Lakers-Phoenix Suns

Nona vittoria per i gialloviola che superano Phoenix con le seconde linee Radmanovic e Odom protagoniste. I campioni di Boston rafforzano la leadership al vertice della Eastern Conference procurando la seconda sconfitta in due settimane per Detroit

Seconda sconfitta nelle ultime due settimane per i Pistons di Allen Iverson contro i campioni NBA: dopo il ko inflitto lo scorso 9 novembre (nella serata di debutto di AI con la maglia di Detroit) Boston piega nuovamente la franchigia di Mo-Town e rafforza la propria leadership al vertice della Eastern Conference con un record di 11-2. Nonostante la giornata poco prolifica di Paul Pierce (9 punti con 2/9 dal campo, per la seconda volta in singola cifra contro Detroit) e Ray Allen (12 con 3/7 al tiro), è Rajon Rondo (nella foto, insieme ad Iverson) a trascinare Boston con una prestazione da 18 punti e 8 assist, cui è dovere aggiungere i 15 punti di Kevin Garnett, rientrato dopo la partita di sospensione inflitta dalla Lega per la scazzottata con Andrew Bogut.

Kobe Bryant colleziona 24 punti con un modesto 8/23 dal campo, ma sono le seconde linee dei Lakers a lanciare i gialloviola verso la nona vittoria stagionale: Vladimir Radmanovic mette a referto 15 punti con un perfetto 5/5 dall'arco (nelle precedenti cinque gare ne aveva realizzati complessivamente 19) e, insieme a Kobe, è uno dei 6 Laker a chiudere in doppia cifra in compagnia di Lamar Odom (13), Jordan Farmar (11), Trevor Ariza (10) e Andrew Bynum (10). Per Pau Gasol soltanto 4 punti, ma impreziositi da 9 assist e 9 rimbalzi: con lo spagnolo nella line-up, i Lakers hanno un record estremamente positivo di 31-6 in regular season.

Tutti i siti Sky