26 novembre 2008

Belinelli sempre più nell'ombra e Golden State va ancora ko

print-icon
was

Una spettacolare azione di gioco del match tra Washington Wizards e Golden State Warriors

L'ex fortitudino viene impiegato cinque minuti e mette a segno due punti. Decima sconfitta per i Warriors su dodici partite stagionali, questa volta a prevalere sono i Wizards del neo tecnico Ed Tapscott. Continuano le marce trionfali di Lakers e Cavs

Marco Belinelli è sempre più ai margini nei Golden State Warriors. La squadra va male, l'ex fortitudino ancora peggio: per i Warriors è arrivata contro Washington la decima sconfitta in 12 match (124-100) e Belinelli non ha nemmeno la chance di far vedere ciò che vale veramente. Marco mette insieme solamente 2 punti in 5 minuti di gioco scarsi, con 1/3 al tiro totale, di cui 0/1 da tre; per lui ci sono anche 1 assist e 1 rimbalzo, ma veramente poca cosa rispetto a quelle che sono le sue potenzialità.

Secondo il ct azzurro Carlo Recalcati la sua destinazione migliore potrebbe essere Toronto, dove troverebbe Andrea Bargnani: staremo a vedere gli sviluppi. Nemmeno il resto della squadra va meglio: il miglior marcatore è Corey Maggette, con 17 punti, seguito da Stephen Jackson con 16; dall'altra parte i Wizards fanno loro la partita si dal primo tempo (63-49), grazie all'ottima vena di Caron Butler (35 punti, con 3/4 da tre) e il dominio fisico di Antawn Jamison (25 punti e 11 rimbalzi per lui) sotto canestro.

Quinto successo di fila per i Lakers, che in casa hanno sconfitto 120-93 i New Jersey Nets. Tra i californiani protagonista assoluto Pau Gasol: per lo spagnolo 26 punti con 9/12 da due e 8/8 ai liberi. Si allunga anche la striscia vincente di Dallas, che ha battuto 109-106 Indiana conquistando la quinta vittoria. Per i Mavericks 26 punti di Jason Terry, 24 punti e 12 rimbalzi di Dirk Novitzki. Un tiro da tre realizzato da Matt Barnes a 25" dallo scadere ha condannato Oklahoma City alla dodicesima sconfitta consecutiva (98-99 in casa con i Suns), mentre i 26 punti di LeBron James hanno trascinato Cleveland al successo esterno su New York (119-101).

Tutti i siti Sky