11 dicembre 2008

Belinelli, continua lo stato di grazia. Bargnani a secco

print-icon
war

Marco Belinelli ha trascinato i Warriors al successo contro Milwaukee Bucks

Destini incrociati per i due italiani impegnati nella notte sul parquet dell'Nba. Vincono entrambi con i Golden State Warriros e i Toronto Raptors, ma se il primo mette a segno 15 punti in 14' di gioco il secondo rimane a bocca asciutta

COMMENTA NEL FORUM

Dopo cinque sconfitte di fila, prima vittoria dei Toronto Raptors nell'era Triano ma serata da dimenticare per Andrea Bargnani. Nel successo per 101-88 sugli Indiana Pacers, il Mago parte dalla panchina e in quasi 23 minuti sul parquet resta a secco di punti (0/4 al tiro con 0/2 da tre), collezionando appena quattro rimbalzi e un assist oltre che tre palle perse. A trascinare i Raptors sono Bosh (21 punti e 10 rimbalzi), Kapono (25 punti) e Calderon (11 punti e 14 assist) mentre ai Pacers non bastano i numeri di Murphy (20 punti, 20 rimbalzi e 6 assist). Di tutt'altro tono, invece, la serata di Marco Belinelli, autentico trascinatore dei Golden State Warriors nel 119-96 sui Milwaukee Bucks. L'ex guardia della Effe vede il campo per oltre 14 minuti e tanto gli basta per piazzare 15 punti (5/7 dal campo con 1/2 da tre e 4/6 ai liberi) oltre a tre rimbalzi e due assist. Decisivi anche Biedrins (18 punti e 14 rimbalzi) e Jackson (21 punti) con Redd (27 punti) unica consolazione per i Bucks. "Abbiamo cominciato a essere aggressivi e quando lo siamo vinciamo - le parole a fine gare di Belinelli, che ha segnato 11 dei suoi 15 punti nell'ultimo quarto, guidando i suoi al successo - Se ho l'opportunitĂ  posso fare qualcosa per aiutare la squadra. Credo in tutta questa gente, siamo giovani, ci piace correre e se siamo aggressivi possiamo vincere".

Tutti i siti Sky