11 gennaio 2009

Belinelli non brilla, Warriors in caduta libera

print-icon
bel

Marco Belinelli in azione con i Golden State

Quinta sconfitta consecutiva per Golden State: nel ko per 113-100 sul campo di Portland, la guardia bolognese ha messo a segno appena quattro punti in 25 minuti

COMMENTA NEL FORUM DELL'NBA

Quinta sconfitta consecutiva per i Golden State Warriors in Nba, con Marco Belinelli autore di una prova poco brillante. Nel ko per 113-100 sul campo di Portland, la guardia bolognese ha messo a segno appena quattro punti in 25 minuti. Determinanti, per i Trail Blazers, i 26 punti di LaMarcus Aldridge e i 19 di Brandon Roy, al ritorno dall'infortunio al tendine del ginocchio. A Salt Lake City gli Utah Jazz hanno trovato l'ottavo successo consecutivo contro Detroit, 99-82 con 20 punti di Mehmet Okur. Utah sale così a due partite e mezza dai Denver Nuggets nella classifica della Northwest Division.

Nonostante le assenze di Tracy McGrady e Ron Artest gli Houston Rockets non hanno avuto grandi difficoltà a battere i New York Knicks: un 96-76 che rispecchia l'andamento di un incontro dominato dalla squadra texana. Quinta vittoria di fila (non accadeva dal 2005) per Minnesota, 106-104 in rimonta a Milwaukee, mentre Oklahoma City ha conquistato all'overtime contro Chicago (109-98) il suo sesto successo stagionale. Vittoria esterna, infine, per Charlotte sul campo di Washington, con Boris Diaw determinante nella rimonta degli ospiti con otto punti su 18 nell'ultimo quarto.

Questi i risultati:
Washington Wizards-Charlotte Bobcats 89-92;
Minnesota Timberwolves-Milwaukee Bucks 106-104;
Chicago Bulls-Oklahoma City Thunder 98-109 (overtime);
Houston Rockets-New York Knicks 96-76;
Utah Jazz-Detroit Pistons 99-82;
Portland Trail Blazers-Golden State Warriors 113-100

Tutti i siti Sky