06 febbraio 2009

I Lakers fermano Boston dopo 12 vittorie consecutive

print-icon
bry

Un'azione di gioco della super sfida Boston Celtics-Los Angeles Lakers

Sono ancora i gialloviola di Los Angeles a interrompere la striscia positiva dei Celtics e, dopo averli sconfitti a Natale, si ripetono imponendosi di misura 110-109. Philadelfia supera Indiana, gli Utah Jazz battono Dallas

I Los Angeles Lakers espugnano il parquet di Boston centrando la 2/a vittoria consecutiva stagionale con il Celtics (dopo il successo in California nella notte di Natale) e prendendosi così un'altra piccola rivincita dopo la sconfitta nelle scorse finali NBA. I Lakers non giocavano al Boston Garden proprio dalla gara 6 delle finali 2008, quando I Celtics rifilarono a Gasol e compagni un pesante 131-92 che di fatto gli consegnò il 17esimo titolo. Questa volta però è stata ben altra partita. Un tiro libero finale di Pierce ha portato il risultato sul 101-101.

I Celtics hanno avuto anche la grande possibilità di gestire l'ultimo possesso di gara che però Eddie House, prendendo il ferro, ha sprecato. Boston è stata costretta così all'Over Time senza per altro Kevin Garnett, fuori per falli. Finale palpitante con Glen Davis che realizza il tiro del 109-108 Boston, poi decisivo 2/2 dalla lunetta di Odom che regala il nuovo vantaggio e di fatto il match ai Lakers, bravi a contenere gli ultimi tentativi di Pierce e Allen. Per la seconda volta in stagione i Lakers interrompono la striscia di risultati utili degli uomini di Doc Rivers, che a Natale si era fermata a 19, questa volta a 12.

Senza Elton Brand, tocca a Andre Miller e Andre Iguodala portare Philadelphia ai playoff. Sono loro i trascinatori di questa notte, quando i 76ers si sono imposti 99-94 sui Pacers. Ma sul successo pesa tantissimo anche la spinta difensiva offerta da Samuel Dalembert, che ha vinto 20 rimbalzi. Infine, agile il successo dei Jazz, che hanno superato Dallas 115-87. Poderosa la prestazione di Deron Williams, autore di 34 punti e 12 assist.

Tutti i siti Sky