25 febbraio 2009

Bargnani sempre più mago: Toronto piega i Timberwolves

print-icon
bar

Bargnani sempre più leader di Toronto

L'italiano, sempre più protagonista nel campionato NBA, è riuscito a totalizzare 26 punti nei 38'02" in cui ha giocato, risultando assieme al compagno Chris Bosh il miglior realizzatore della partita

COMMENTA NEL FORUM DELLA NBA

Con una prestazione da  copertina, Andrea Bargnani contribuisce al successo dei Toronto  Raptors che superano 118-110 i Minnesota Timberwolves. Il lungo italiano, schierato titolare, gioca 38'02" nei quali realizza 26  punti con 10/15 al tiro (1/2 da 3 punti). Nel tabellino del 'mago' anche 5 rimbalzi, 3 assist, 1 palla recuperata, 1 palla persa, 1  stoppata subita e 3 falli. Toronto capitalizza le eccellenti cifre di  Chris Bosh (26 punti e 6 rimbalzi), Anthony Parker (24 punti, 7  rimbalzi e 6 assist) e Jose' Calderon (15 punti e 13 assist).

Con un  record di 23 vittorie e 36 sconfitte, i Raptors rimangono all'ultimo posto nella Atlantic Division della Eastern Conference. Per centrare la qualificazione ai playoff, la formazione di Jay Triano ha bisogno  di un finale di stagione travolgente.

"Non abbiamo cominciato bene", commenta Bargnani ripensando al  parziale di 37-25 con cui i Timberwolves si sono aggiudicati il primo  quarto. Minnesota ha chiuso il primo tempo avanti 56-52. "Noi -dice  Bargnani- dopo l'intervallo siamo tornati in campo molto concentrati. Il coach ci aveva chiesto di costruire la nostra prestazione sulla  vittoria ottenuta domenica contro New York e lo abbiamo fatto".

Adesso i Raptors sono attesi da 3 impegni in trasferta a Phoenix, Dallas e  Houston. "Ci aspetta un viaggio duro, dobbiamo continuare a giocare  come stiamo facendo. Dobbiamo continuare a correre e non dobbiamo  fermarci". Il discorso vale anche a livello individuale. Alla terza  stagione tra i professionisti, Bargnani viaggia a 14 punti di media a  partita. Sulle cifre pesa l'impetuosa crescita registrata da Natale in poi. Ora, vedere il 'mago' oltre 20 punti sta diventando un'abitudine. La spiegazione del diretto interessato e' elementare: "Non ho mai  giocato tanti minuti, quindi...".

Tutti i siti Sky