26 febbraio 2009

Colpo di coda dei Clippers contro Boston, i campioni Nba ko

print-icon
pau

Paul Pierce non è riuscito a condurre i Boston Celtics alla vittoria contro i Clippers

I celtics perdono 93-91 contro una delle peggiori squadre della lega. Orlando batte New York con Gallinari in campo 18' e autore di 8 punti con un confortante 3 su 3 dal campo. New Jersey sconfigge i Bulls

COMMENTA NEL FORUM DELLA NBA

Inaspettata sconfitta per i Boston Celtics contro i Los Angeles Clippers, una delle peggiori squadre della lega, 93-91.
Partita sempre in equilibrio decisa dal canestro di Zach Randolph a 19 secondi dalla sirena finale. 30 con 12 rimbalzi per l'ex Knicks. Boston ha avuto per ben due volte il pallone del nuovo sorpasso ma prima Paul Pierce, 20 alla fine per lui, ha tirato sul ferro, poi Rajon Rondo ha perso il pallone, su una buona azione difensiva di Los Angeles. Per i Celtics, ancora senza Garnett, è intanto vicinissimo l'ingaggio di Stephon Marbury, appena rilasciato dai New York Knicks.

Nella partita che ha messo di fronte i due protagonisti della gara delle schiacciate all'ultimo all star weekend, Howard e Robinson, Danilo Gallinari è restato sul parquet poco più di tredici minuti, segnando 8 punti con un confortante tre su tre al tiro. Il suo bottino, però, unito ai 32 di Robinson e ai 27 di Chandler, non è bastato a New York, che ha perso 114-109 contro Orlando. I Magic hanno controlato la gara sin dal primo quarto, grazie ai 33 punti di Turkoglu e i 24 di Howard. Per Orlando è così arrivata la ventesima vittoria esterna della stagione.

Nonostante le assenze di due "big" come Tim Duncan e Manu Ginobili i San Antonio Spurs hanno agevolmente battuto in casa i Portland Trail-Blazers con il punteggio di 99-84. Tutto merito di Tony Parker. Il francese si è caricato la squadra sulle spalle e l'ha condotta alla vittoria, grazie a una prestazione da 39 punti e 9 assist. L'unico momento di tensione della partita è arrivato nel terzo quarto di gioco, quando Steve Blake e Fabricio Oberto sono venuti a contatto sotto canestro. Piccolo accenno di rissa, subito sedato dagli arbitri. Tutto si è risolto con un fallo tecnico per entrambi i giocatori.

Altra grande serata per Devin Harris che ha guidato alla vittoria i suoi Nets contro Chicago. La guardia di New Jersey ha letteralmente fatto impazzire i Bulls, segnando 42 punti e consegnando ai suoi la seconda vittoria consecutiva. Harris ha segnato in tutti i modi possibili, attaccando il canestro dei Bulls, dalla lunga distanza, per poi esplodere nell'ultima frazione. Dei 42 punti messi a segno Harris ne ha segnati ben 19 nel solo ultimo quarto di gioco. Per lui 14 canestri su 23 tentativi e percorso netto - 11 su 11 - ai tiri liberi.  

I Denver Nuggets hanno sconfitto gli Atlanta Hawks 110 a 109 grazie all'ottima prova della sua coppia di stelle, Chauncey Billups e Carmelo Anthony.
33 punti per il playmaker, 23 e 10 rimbalzi per Melo Anthony. I Nuggets hanno avuto il controllo della gara fino ai minuti finali quando gli Hawks hanno rimontato grazie ai canestri di Marvin Williams, 31 punti e Joe Johnson, 26 punti e 8 assist alla fine. Atlanta ha anche avuto la chance per vincere ma il tiro di Flip Murray allo scadere non è andato a bersaglio.

Tutti i siti Sky