08 marzo 2009

Nba, Bargnani non stecca ma Toronto si arrende a Utah

print-icon
bar

Ai Raptors non sono bastati i venti punti messi a segno da Andrea Bargnani

I Jazz passano 109-101 all'Air Canada Center nonostante l'assenza di Boozer. Ai Raptors non bastano i venti punti messi a segno dal Mago e i trenta di Chris Bosh. Entrambi, però, si sono dovuti inchinare alla classe di Deron Williams, autore di 25 punti

COMMENTA NEL FORUM NBA

Il copione sembra essere davvero inalterabile: Andrea Bargnani esce dal campo a testa alta, ma ai Toronto Raptors non basta. Il centro romano non ha interrotto l'ormai lunga serie di prove convincenti realizzando 20 punti nel match perso oggi contro gli Utah Jazz, passati all'Air Canada Center di Toronto per 109-101. Bargnani, che ha giocato oltre 35 minuti partendo nel quintetto base, ha collezionato un 7/13 dal campo con 2/2 dalla linea dei tre punti: oltre al 100% dalla lunetta (4/4) il talento ex Benetton Treviso ha catturato otto rimbalzi piazzando anche una stoppata. A referto per Bargnani anche due palle perse e cinque falli commessi.

Tra i Raptors ha fatto meglio di Bargnani il solo Chris Bosh, autore di 30 punti con 10 rimbalzi e tre assist. Utah ha sbancato Toronto grazie a 25 punti di Deron Williams, 20 di Kyle Korver, 19 di Mehmet Okur e 18 di Paul Millsap. I Jazz hanno giocato senza l'infortunato Carlos Boozer.

Trascinati da 18 punti e 15 rimbalzi di Dwight Howard gli Orlando Magic hanno sbancato il 'Garden' di Boston battendo per 86-79 i Celtics, campioni in carica della Nba. I Magic, che hanno rischiato di gettare al vento un margine di ben 22 punti, hanno reso inutile un eccezionale quarto periodo di Ray Allen, riuscito a realizzare 17 dei suoi 32 punti negli ultimi 12 minuti di gioco. Allen ha tuttavia fallito la tripla del possibile pareggio a 41" secondi dalla sirena.

Tutti i siti Sky