14 marzo 2009

Nba, vittorie per Gallinari e Belinelli, Bargnani sconfitto

print-icon
rap

Andrea Bargnani in azione duranete Raptors-Pistons

Serata non positiva per tutti gli azzurri, ma successi importanti per i New York Knicks, con tre punti dell'ex Armani e per Golden State dove l'ex Fortitudo è rimasto in panchina. Toronto Raptors battuti in casa dai Detroit con solo 4 punti del "Mago"

INTERVIENI NEL FORUM DELLA NBA

Serata non certo positiva quella vissuta ieri dai tre italiani che giocano nella Nba. Andrea Bargnani, pur partendo in quintetto base, ha segnato solo 4 punti nella partita che i Toronto Raptors hanno perso in casa, dopo un tempo supplementare, per 99-95 contro i Detroit Pistons. Il 'Mago' ex Benetton Treviso ha trascorso in campo 9 minuti in tutto, durante i quali ha anche preso tre rimbalzi. Ora i Raptors sono all'ultimo posto nell'Atlantic Division con il 34,8% di vittorie (23-43), e i playoff sembrano ormai un miraggio. Hanno vinto i New York Knicks di coach Mike D'Antoni (102-94 sul campo dei Minnesota Timberwolves), ma Danilo Gallinari ha messo a referto solo 3 punti (e 2 rimbalzi) in dodici minuti di gioco. Quanto a Marco Belinelli, è rimasto in panchina nel match vinto per 119-110 dai suoi Golden State Warrios sui Dallas Mavericks.

Boston festeggia con un successo il rientro in squadra di Rajon Rondo, mentre James Le Bron centra la terza partita della stagione oltre quota 50 garantendo a Cleveland, che pure ha sofferto a Sacramento, il primato nella Central Division. Gli Hornets si sono imposti a Milwaukee con un 95-86 guidati da uno straordinario Chris Paul che, nell'ultimo quarto, ha spezzato un match fino ad allora equilibrato. Philadelphia ha dato l'addio allo Spectrum con una vittoria sui Chicago Bulls, mentre i Magic hanno ottenuto a Washington la sesta vittoria nelle ultime sei gare grazie a un super Dwight Howard.

Tutti i siti Sky