15 marzo 2009

Nba, Wade suona i Jazz: Utah ko a Miami al 3° supplementare

print-icon
wad

Wade realizza 30 punti nella sfida vinta dagli Heat sui Jazz 140-129

La stella degli Heat rifila 50 punti alla squadra allenata da Jerry Sloan. Una sfida lunga ed entusiasmnate in cui ha brillato anche Jermaine O'Neal: 28 punti a referto per l'ex Toronto

INTERVIENI NEL FORUM DELLA NBA

TUTTI I RISULTATI DELLA NBA

Un errore di Wade sulla sirena del secondo supplementare: in molti avranno pensato che Miami e Utah avrebbero potuto ripetere l'epica impresa di Syracuse e Connecticut, le due squadre di college che solo due giorni fa hanno avuto bisogno addirittura di sei overtime per decidere il vincitore. Sul 125 pari, l'errore della stella degli Heat, dell'uomo che sta segnando più di tutti nella NBA, sembrava il preludio ad altri 5 minuti equilibrati. Miami aveva già rimontato due volte: da meno 7 alla fine del 4° periodo e da meno 8 nel primo supplementare. Tre supplementari possono bastare, ha pensato Wade.   

Canestri, rimbalzi e assist, e un terminale preferito per i suoi passaggi che porta il nome di Jermaine O'Neal, passato a febbraio dalla pessima stagione di Toronto alle ottime prospettive di Miami. O'Neal ha segnato 28 punti. Wade ne ha firmati 50, come già accaduto contro Orlando meno di un mese fa, ed è diventato così il miglior marcatore di sempre nella storia degli Heat. In più, come se non bastasse, 10 rimbalzi e 9 assist. Con un Wade così, con un Wade a livelli da MVP, Miami può veramente fare paura a chiunque.

Luigi Sabadini
, SKY Sport 24

Tutti i siti Sky