06 aprile 2009

Nba, Toronto fuori dai playoff. Cleveland calpesta S.Antonio

print-icon
leb

LeBron James ha contribuito con 38 punti alla vittoria dei Cavs

I Raptors cadono in casa contro New York. Gli Spurs reggono un quarto, poi crollano in apertura di seconda frazione: finisce 101-81 per la banda-LeBron

COMMENTA NEL FORUM DELLA NBA

Toronto cade in casa contro New York ed è matematicamente fuori dai playoff del campionato NBA. I Raptors sono stati sconfitti per 103-112. Alla franchigia canadese non sono bastati i 31 punti di Chris Bosh, miglior realizzatore dei suoi, e i 18 punti di Andrea Bargnani (6/12 da due, 1/3 da tre, 3/4 tl), che in 19' sul campo ha messo a referto anche 7 rimbalzi e 2 assist. Si ferma a 6 la striscia di vittorie consecutive dei Raptors. Il migliore di New York è stato Wilson Chandler con 17 punti. Buona anche la prova di David Lee, autore di 16 punti e 10 rimbalzi.

Se qualcuno avesse ancora dubbi sulla forza casalinga dei Cleveland Cavaliers, invece, se li sarà tolti dopo la sfida contro San Antonio. Gli Spurs reggono un quarto, poi crollano in apertura di seconda frazione quando i Cavs firmano un parziale di 10-0.

I protagonisti? Mo Williams e David West. LeBron James si era preso qualche minuto di riposo dopo i 18 punti segnati nei primi 12 minuti. La stella di Cleveland si riprende la scena qualche giro d'orologio più tardi, quando contribuisce con altri 20 punti alla vittoria di Cleveland, ma sulla sconfitta di San Antonio, pesano anche i molti errori al tiro di Duncan e Ginobili. James, Williams e West segnano 82 punti in tre, uno in più di tutti i giocatori degli Spurs. Cleveland vince 101-81 e porta a 37 le proprie vittorie casalinghe.

Allo Staples Center, anche i Lakers sono quasi imbattibili. Anche se la squadra di Los Angeles è già sicura del primo posto nella sua conference, il derby di L.A. contro i Clippers non può certo essere affrontato senza la giusta concentrazione. Coach Phil Jackson fa però rifiatare le sue stelle. Bryant e Odom ne segnano 18, Gasol 14 e i Lakers vincono 88-85 una partita dominata fin dall'inizio, ma che Baron Davis, ha provato a portare all'overtime sulla sirena, ma la sua tripla è finita sul ferro.

Sfide decisive per i playoff a Dallas e Detroit. A Dallas, l'obbiettivo di Jason Kidd è di superare Magic Johnson come terzo assistman di sempre nella NBA. E la sua partita è straordinaria. 19 punti e 20 assist, suo record stagionale. firma il successo dei Mavericks sui Suns nello scontro diretto per un posto nella griglia playoff a Ovest. Con il 14esimo assist della serata Kidd ha scavalcato Magic Johnson nella classifica all-time di assist in carriera: 10142 per il play dei Mavs, 10141 per l'ex stella dei Lakers. Davanti a Kidd ci sono John Stockton, primo con 15.806, e Mark Jackson. Ai Suns - noni in classifica a -4 vittorie proprio da Dallas - non è bastata la prestazione da 14 punti e 7 rimbalzi in 28 minuti di Shaquille O'Neal.

I risultati delle partite giocate nella notte: Cleveland Cavaliers-San Antonio Spurs 101-81; Dallas Mavericks-Phoenix Suns 140-116;Detroit Pistons-Charlotte Bobcats 104-97; Toronto Raptors-New York Knicks 103-112; New Orleans Hornets-Utah Jazz 94-108; Minnesota Timberwolves-Denver Nuggets 87-110; Houston Rockets-Portland Trail Blazers 102-88; Oklahoma City-Indiana Pacers 99-117; New Jersey Nets-Philadelphia 76ers 96-67; Sacramento Kings-Golden State Warriors 100-105; Los Angeles Lakers-Los Angeles Clippers 88-85.

Tutti i siti Sky