09 aprile 2009

Nba, no italians? No party. Raptors, Knicks e Warriors ko

print-icon
bel

Marco Belinelli gioca nei Golden State Warriors

Senza Bargnani, Belinelli e Gallinari è notte fonda: i canadesi di Bargnani si arrendono a Indiana. I Golden State di Belinelli cedono ai Timberwolves. Senza Gallinari New York va ko con i Pistons. Dallas vola ai playoff, per Phoenix niente post-season

COMMENTA NEL FORUM DELLA NBA

Un grande Nowitzki (31 punti, 12/18 dal campo) trascina Dallas al successo su Utah per 130-101 e, cosa più importante, ai playoff, completando così il
quattro delle otto qualificate della Western Conference. I Mavs affiancano così i Jazz al settimo posto e puntano al sesto di New Orleans, contro cui i texani disputeranno le prossime due gare. Senza Bargnani, a riposo per il problema al tendine d'Achille sinistro, Toronto crolla con Indiana (130-101). I Pacers sfornano una super prestazione, con 29 punti di Granger e 23 di Jack. Tra i canadesi, 21 punti di Bosh. Anche Belinelli rimane al palo, Golden State perde con Minnesota (97-105) nonostante i 31 punti di Crawford e i 26 di Azubuike.

Escono di scena i Phoenix Suns che ottengono un'inutile affermazione sul parquet di New Orleans (105-100). Doppia doppia sui due fronti per Paul (29 punti e 16 assist) e per Nash (24 punti e 13 assist). Record per Cleveland con il 98-86 inflitto a Washington: 38-1 il bilancio casalingo stagionale, e doppia striscia di 15 successi interni nella stessa stagione. Top scorer James con 21 punti. Roy (26 punti) e Aldridge (20) trascinano al successo Portland a San Antonio (95-83), mentre Boston supera 106-104 New Jersey grazie ai 31 punti di Rondo, nonostante un finale da dimenticare. Con Danilo Gallinari a riposare dopo l'intervento chirurgico alla schiena, New York crolla con Detroit (86-113), subendo i fischi dei propri tifosi.

Tutti i siti Sky