01 maggio 2009

Nba, Chicago-Boston da leggenda. I Bulls pareggiano i conti

print-icon
nba

Ray Allen e Ben Gordon in Chicago-Boston, sfida da leggenda

Dopo tre supplementari i Bulls piegano i campioni in carica per 128 a 127 e portano la serie sul 3-3. Tutto si deciderà in gara-7. Gli Houston Rockets fanno fuori Portland (4-2), Philadelphia si arrende agli Orlando Magic (4-2)

COMMENTA NEL FORUM DELLA NBA

La stoppata di Derrick Rose su Rajon Rondo allo scadere è l'immagine della serie più dura, equilibrata e intensa degli ultimi anni. Dopo tre tempi supplementari Chicago costringe Boston a gara-7. Anzi, si potrebbe dire, a gara-8. Nelle prime sei partite solo in due occasioni il vincitore tra Celtics e Bulls è stato deciso nei 48 minuti regolamentari. Nelle altre quattro, sono sempre stati i supplementari a decidere. Boston  e Chicago ne hanno giocati 7, vale a dire 35 minuti in più, praticamente tre quarti di partita. E quando sono arrivati all'overtime, l'energia dei giovani Bulls è stata più decisiva dell'esperienza dei campioni dei Celtics. Chicago ha vinto tre di questi quattro duelli con il punteggio complessivo di 71-67.

"E' incredibile... E' una follia... E' una serie fenomenale" dicono i giocatori, ed è vero, perché sette supplementari in una serie di playoff sono già il record assoluto della NBA. Domani notte si giocherà gara-7 al Garden di Boston. E dopo sette supplementari, servirà la settima meraviglia: un'altra partita spettacolare. Solo allora si saprà chi è veramente il più forte tra Celtics e Bulls. E siamo solo al primo turno...

Negli altri incontri gli Houston Rockets vincono 92-76 contro i Portland Trail Blazers e avanzano al secondo turno (4-2), Philadelphia si arrende ai Magic con un pesante 89-114 e viene eliminata (4-2 nella serie).

Tutti i siti Sky