25 maggio 2009

Nba, LeBron James e i Cavs tremano. Orlando va sul 2-1

print-icon
LeB

41 punti per LeBron James. Dwight Howard, invece, ha totalizzato 24 punti e 9 rimbalzi

A Cleveland non sono bastati i 41 punti di King James a evitare la sconfitta contro i Magic in gara-3 della finale di eastern conference. Protagonista della serata Dwight Howard, che ha dominato la scena con 24 punti e 9 rimbalzi

COMMENTA NEL FORUM DELLA NBA

I 41 punti di LeBron James non sono bastati a Cleveland per mettere la freccia nella finale della  Eastern Conference. I Cavaliers sono stati sconfitti 99-89 sul campo di Orlando, che ora conducono 2-1 nella sfida che designerà la finalista orientale del campionato NBA. I Magic si sono portati in  vantaggio nella serie grazie ad un'eccellente prestazione collettiva. Dwight Howard, nonostante i 6 falli, ha dominato la scena con 24 punti e 9 rimbalzi, mostrando anche un'insolita precisione dalla lunetta  (14/19). In un match giocato più con la clava che con il fioretto (58 falli complessivi e 86 tiri liberi totali), Orlando ha capitalizzato anche i 18 punti di Rafer Alston, i 16 di Mickael Pietrus i 15 di Rashard Lewis e la doppia doppia di Hedo Turkoglu (13 punti e 10  rimbalzi), quasi infallibile ai liberi (11/12).

I Cavs, che hanno perso per falli i lunghi Anderson Varejao e Zydrunas Ilgauskas, hanno puntato tutto sul talento della loro superstar. James, però, è incappato in una serata negativa al tiro (11/28, 1/ 8 da 3). Cleveland non ha avuto il solito contributo da Mo Williams (15 punti con 5/16 al tiro). La guardia ha dovuto fare i conti con una gomitata sospetta rifilatagli da Anthony Johnson nel  primo tempo: ferita al sopracciglio e 4 punti di sutura.

Tutti i siti Sky