29 maggio 2009

Playoff Nba, LeBron trascina i Cavs a gara 6 con Orlando

print-icon
leb

LeBron James autore di un'altra prestazione da fuoriclasse porta i Cavaliers a gara 6 contro Orlando

Cleveland vince 112-102 contro i Magic scongiurando l'eliminazione. I 37 punti messi a segno dal Prescelto hanno consentito ai Cavaliers di allungare la serie che vede sempre in vantaggio i Magic per 3-2

COMMENTA NEL FORUM DELLA NBA

A pochi istanti dalla palla a due, Lebron James sembra pensieroso, probabilmente perché sa che gara 5 potrebbe essere l'ultima partita della stagione di Cleveland. In caso di sconfitta, i Cavs sarebbero fuori dai playoff, una paura che si trasforma in punti, tanti, nel primo quarto. Mo Williams ha evidentemente studiato le 17 triple di Orlando di gara 4, ne mette tre nei primi quattro minuti e trentotto secondi, lanciando la fuga che porta Cleveland a un confortante +22. Alla prima sirena, anche grazie a Lebron James i Cavs segnano 35 punti. Orlando, invece, ne manda a bersaglio appena 18, soprattutto perché Howard fatica a liberarsi dalle asfissianti marcature avversarie. La difesa di Cleveland si concentra tutta nel pitturato, i contatti fisici si moltiplicano, a Van Gundy viene fischiato un altro fallo tecnico per proteste.

La miccia accesa dall'head coach dei Magic riesce finalmente a innescare un attacco più concreto. Howard comincia con il passare dei minuti a trovare la via del canestro, e gli ospiti rientrano alla sirena di metà gara. Con uno dei temi ricorrenti di questa serie: i tiri da lontano. Quello di Rashard Lewis porta al meno uno Orlando. Orlando che al ritorno sul parquet mette la freccia. Howard passa dietro a Ilgauskas trovando i due punti del 57-56 Magic, e da lì in poi si va avanti punto a punto. Mo Williams continua a incidere dalla distanza, e Gibson cerca di imitarlo siglando un importante 3 su 4 da dietro l'arco, Pietrus risponde fuori equilibrio e fuori ritmo per riportare avanti Orlando.

Tocca a Lebron James caricarsi sulle spalle il peso dell'attacco, per allontanare l'eliminazione davanti al proprio pubblico. Pietrus non può nulla sui movimenti del Prescelto, che si prende anche il fallo. Cleveland fugge al +8, e sugli spalti applaudono tutti: Ben Roethlisberger, il quarterback dei campioni NFL, i Pittsburgh Steelers, e anche Alex Rodriguez. Dwight Howard, invece, non sorride nemmeno. Niente da fare per i Magic al primo match point. La tripla doppia di Lebron James ha fatto la differenza. Lebron James che cammina già verso gara 6 a Orlando.

Tutti i siti Sky