10 giugno 2009

Playoff, Orlando aggiusta la mira: Lakers ko in Gara-3

print-icon
how

Dwight Howard dalla lunetta. Alle sue spalle Kobe Bryant

FINALI. Orlando vince davanti al proprio pubblico per 108 a 104 e accorcia le distanze. Los Angeles conduce la serie 2-1 e la sfida per il titolo è ancora aperta

COMMENTA NEL FORUM DELLA NBA

Orlando aggiusta la mira e vince Gara-3 delle finali NBA. Davanti al proprio pubblico, i Magic  hanno battuto i Los Angeles Lakers 108-104 e hanno accorciato le  distanze nella serie che i californiani conducono 2-1. La sfida per il titolo e' ancora aperta e già questo, per Orlando, è un successo parziale. I campioni della Eastern Conference possono festeggiare la  prima vittoria della propria storia nella finalissima: lo spettro di un ko per 4-0, come quello incassato 14 anni fa contro Houston, non c'è più.

Nella partita della speranza, i Magic hanno chiuso con un  impressionante 40/64 al tiro (62,5%): nessuna squadra ha mai tirato  con una simile percentuale in una finalissima. Coach Stan Van Gundy ha ritrovato il suo attacco equilibrato, con 5 uomini in doppia cifra.  Dwight Howard (21 punti con 5/6 al tiro e 14 rimbalzi) ha fatto  sentire la sua presenza sotto il tabellone dei Lakers e ha creato  spazi sfruttati all'esterno da Rashard Lewis (21 punti con 8/14),  Rafer Alston (20 punti), Hedo Turkoglu (18 punti) e Mickael Pietrus  (18 punti). I Lakers hanno fatto l'andatura nella prima meta' della  gara. Orlando ha avuto il merito di rimanere nella scia dei  gialloviola e di contenere lo svantaggio che non si e' mai avvicinato  alla doppia cifra. Nel terzo quarto i padroni di casa hanno piazzato  il primo break (77-69) dando l'impressione di poter prendere il largo.

I Magic hanno mantenuto il margine fino a 6'52" dalla fine  (93-85). A quel punto, però, la macchina si è inceppata. Kobe Bryant (31 punti e 8 assist con 11/25 al tiro) e Pau Gasol (23 punti con 9/11 al tiro ma solo 3 rimbalzi), hanno ricucito lo strappo: 99-99 a 2'41" dalla sirena. I 17.461 spettatori della Amway Arena hanno tremato, a  tranquillizzarli ha provveduto Pietrus e Lewis che hanno firmato 4  punti a testa per lo sprint finale. I Lakers, zavorrati da un mediocre 16-/26 ai tiri liberi, hanno dovuto abbandonare l'idea di calare il  tris e di ipotecare il titolo. Il pubblico di Orlando ha cancellato lo 'zero' dalla casella delle vittorie e ora puo' sognare addirittura il  pareggio in gara-4, in programma domani sempre sul parquet dei Magic.

Tutti i siti Sky