16 giugno 2009

Nba, Schwarzy taglia le spese: i Lakers paghino la parata

print-icon
ter

Il governatore della California, Arnold Schwarzenegger, deve tagliare il welfare e quindi anche i costi per la parata

Dopo molte proteste, il club oro-porpora che ha appena vinto il 15° titolo avrebbe accettato di dividere le spese, e quindi di contribuire con 1 milione di dollari all'allestimento della parata di festeggiamento di mercoledì. LA GALLERY: I LAKERS CAMPIONI

COMMENTA NEL FORUM DELLA NBA

La California è in un momento di recessione, il Governatore Arnold Schwarzenegger è costretto a tagliare il welfare, quindi nessuno deve esagerare in spese folli, o inutili. Non sono ammesse eccezioni, neppure per i Los Angeles Lakers che hanno appena conquistato il loro 15° titolo Nba.

Così in un primo momento era stata cancellata la parata d'onore a cui tradizionalmente dà vita, nelle strade della sua città, la squadra che vince 'l'anello' del basket, "perché Los Angeles non può permettersi di buttare due milioni di dollari (il costo della sfilata, ndr) dalla finestra", secondo quanto aveva detto una portavoce del sindaco, Antonio Villaraigosa.

Adesso però, dall'ufficio del sindaco, fanno sapere che c'è stato un cambiamento di programma e che la sfilata si farà mercoledì, dallo Staples Center, in cui i Lakers giocano le loro partite casalinghe, fino al Los Angeles Memorial Coliseum. La portavoce di Villaraigosa non ha fornito spiegazioni, ma secondo quanto ipotizza il Los Angeles Times il club oro-porpora avrebbe accettato di dividere le spese, e quindi di contribuire con un milione di dollari all'allestimento della parata e alle spese (come gli straordinari alle forze dell'ordine e ai lavoratori del trasporto pubblico) che ciò comporta.

Barbara Maynard, portavoce del sindacato dei lavoratori del Municipio di L.A. ha commentato dicendo che continuerà a tifare per i Lakers, ma di essere rimasta delusa dal comportamento di un team, "che avrebbe potuto tranquillamente coprire tutte le  spese". "Noi stiamo affrontando un momento molto duro - ha aggiunto - con tagli al personale e agli stipendi, in più per tutti i cittadini sta arrivando una forte riduzione in termini di welfare. Quindi non capiamo perché i contribuenti debbano anche pagare le spese della parata dei Lakers, un'impresa creata per generare profitti e che potrebbe tranquillamente coprire tutte le spese".

Intanto è di cinque agenti feriti e 25 arresti il bilancio degli incidenti verificatisi ieri notte quando, con la scusa di festeggiare il titolo dei Lakers, gruppi di violenti e gangs sono scese in strada, non solo per inneggiare a Kobe Bryant e compagni, ma anche per attaccare le forze di polizia con lanci di  bottiglie e bastoni. Sono anche state rovesciate alcune autovetture.

Tutti i siti Sky