05 luglio 2009

Nfl, McNair ucciso a Nashville con la fidanzata

print-icon
mcn

Morto McNair. Nella foto (da Usa Today) il luogo del delitto

Trovato morto a 36 anni l'ex quarter back dei Tennessee Titans, con il quale aveva vinto il Superbowl nel 2000. Con lui, colpito da sei colpi di pistola, è stata assassinata anche una giovane donna. Giocò per 13 anni nella Nfl, si era ritirato nel 2007

Steve McNair, ex quarter back dei Tennessee Titans, con il quale aveva vinto il Superbowl nel 2000, miglior giocatore Nfl nel 2003, è morto la scorsa notte a Nashville. L'ex stella della Nfl è stato trovato privo di vita in un appartamento. McNair, 36 anni, si era ritirato dall'attività agonistica da più di un anno dopo tredici stagioni nel campionato professionistico. Steve McNair sarebbe stato ucciso in una sparatoria. Con lui, secondo fonti della polizia, è stata assassinata anche una donna. Soprannominato "Air" McNair ha giocato come detto per tredici stagioni nella Nfl, nell'aprile del 2007 si ritirò chiudendo la carriera con i Baltimora Ravens.

"Uno dei migliori giocatori che il campionato NFL abbia mai visto, perché dotato di un cuore e di un carisma senza pari". Questo era Steve McNair, come lo ricorda Bud Adams Junior, il proprietario dei Tennesse Titans, che non ha ancora dimenticato quel 30 gennaio del 2000, quando Air McNair guidò i suoi Titans nel primo Superbowl della loro storia. Una finale persa, ma Steve fu l'ultimo ad arrendersi. Dopo 13 anni di carriera, si era ritirato nel 2007 e un mese fa aveva aperto un ristorante nel campus della Tennessee State University, a Nashville. Doveva essere l'inizio di una nuova vita, una nuova attività e un nuovo amore, Sahel, 20 anni: 16 meno di lui. E invece quel ristorante è diventato il luogo dove i tifosi, commossi, hanno lasciato i fiori e i messaggi d'addio. L'appartamento dove si incontrava la coppia è diventato la scena della loro morte.

Una morte che è ancora un giallo. Mc Nair è stato ritrovato in un appartamento, riverso sul divano, ucciso da sei colpi di pistola. Accanto a lui,a terra, il cadavere di Sahel Kazemi, uccisa da un solo colpo alla testa. L'arma, vicina al corpo della  donna. Potrebbe essersi trattato di un omicidio-suicidio, ma la polizia indaga anche su altre piste, come la rapina, e ha interrogato la moglie dell'ex quarterback. "Non conosciamo ancora le circostanze della loro morte. L'unità omicidi del dipartimento di polizia di Nashville sta investigando. I detective stanno lavorando sulla scena del crimine, e il condominio sarà posto sotto sequestro", dice il portavoce della polizia di Nashville.

Nelle prossime ore l'autopsia dirà qualcosa di più. Intanto emergono particolari degli ultimi giorni di vita di Steve McNair. Due giorni fa era stato fermato dalla polizia mentre si trovava su una Cadillac presa a nolo con Sahel, entrambi ubriachi. Alla guida c'era la ragazza, che era stata arrestata, mentre lui era stato rimandato a casa in taxi. E' l'ultima nota di cronaca che riguarda l'ex stella dei Titans, fino alla scorsa notte, quando l'America ha acceso la tv e ha scoperto il giallo dell'ennesima fine violenta di un giocatore di football.

Tutti i siti Sky