20 luglio 2009

Parla di cricket il romanzo preferito di Obama

print-icon
sri

Il romanzo preferito da Obama si svolge nella New York del dopo 11 settembre

L'irlandese Joseph O'Neill ha visto il suo "Netherland" ("La Città invincibile", in italiano) diventare la lettura prediletta del presidente Usa pur parlando di uno sport tipicamente britannico. La vicenda è ambientata nella New York post-11 settembre

Scrivere un romanzo ambientato a New York che abbia come protagonista il cricket, sport britannico per eccellenza, appare una via azzardata verso il successo letterario: la scommessa l'ha vinta l'autore irlandese Joseph O'Neill, che ha visto il suo "Netherland" ("La Città invincibile", in italiano tradotto da Rizzoli) diventare il libro preferito del presidente Barack Obama.

"Non ho molto da dire sul fatto che a Obama piaccia il mio lavoro, se non che mi fa piacere. L'ho sempre appoggiato, credo che sia una persona che non teme 'l'altro' e quindi non ha paura di leggere un libro sul cricket", ha spiegato l'autore, le cui dichiarazioni sono state riportate dal quotidiano spagnolo El Pais.

Il romanzo si svolge poi nella New York del dopo 11 settembre, sfondo di molte opere recenti che O'Neill confessa di non aver letto: "Non credo serva far passare del tempo per scrivere su un certo argomento, basta guardare la Seconda Guerra Mondiale: fu una vicenda molto più grave delle Torri Gemelle e non ha dato alcun buon risultato nella fiction salvo forse 'Comma 22'. I romanzi, come la guerra, la pace, le famiglie e la vita, non obbediscono alle stesse regole della storia".

Tutti i siti Sky