03 settembre 2009

Usa gli Usa per farti ricco: gli ingaggi delle superstar

print-icon
ale

Alex Rodriguez dei New York Yankees di baseball è la star più pagata dello sport americano

Il numero uno assoluto è il campione degli Yankees Alex Rodriguez nel baseball: contratto da 10 anni a 27 milioni e mezzo di dollari a stagione. In Nba, 23 milioni a Bryant. Nella Nfl, contratto di due anni per 25 milioni al 40enne Favre. E via così

Sono gli uomini da 100 milioni di dollari. Gli atleti bravi e fortunati che sono riusciti a strappare alle loro squadre contratti pluriennali, blindati e a cifre "quasi" folli. "Quasi", perché stiamo sempre parlando di sportivi, e le cifre delle stelle d'oltre oceano si allineano, in fondo, a quelle del nostro calcio.

Il numero uno assoluto è il campione di baseball degli Yankees Alex Rodriguez (noto anche per una love story con Madonna), che quando passò da Texas ai New York Yankees firmò un contratto da 10 anni a 27 milioni e mezzo a stagione. Parliamo di cifre lorde, e in euro sono poco meno di 20 milioni.

Le stelle del baseball sono le più pagate anche perché le squadre possono spendere quanto vogliono, non essendoci salary cap. Negli altri sport, i parametri sono più vincolanti. Nel basket NBA, il giocatore che guadagna di più è l'attuale campione e miglior giocatore delle Finals, Kobe Bryant, che percepirà oltre 23 milioni di dollari nella prossima stagione. E il nuovo acquisto di Cleveland, Shaquille O'Neal, ne guadagnerà 21, 6 in più di LeBron James.

Ma l'MVP della scorsa stagione sarà free agent al termine del prossimo anno e così lui (qualunque sia la sua destinazione) si allineerà ai migliori. Andrea Bargnani (6 miliioni e mezzo di dollari al quarto anno) ha firmato un prolungamento di 5 anni con Toronto a 10 milioni a stagione. Il milione e mezzo di Belinelli, e i 3 di Gallinari sono invece ancora legati al numero della scelta del draft.

Nel football NFL, che ha ancora più vincoli rispetto agli altri sport, le stelle non cadono mai. Minnesota si è assicurata il quarantenne Brett Favre con un contratto di due anni per 25 milioni di dollari. Ma nel football i contratti si possono interrompere. Come è accaduto per Michael Vick (13 milioni all'anno fino al 2014). Dopo le vicende giudiziarie che l'anno coinvolto, l'ex stella di Atlanta è ripartito da Philadelphia per un milione e 600 mila dollari. I più poveri (si fa per dire) sono i giocatori di hockey. Ma se il russo Alex Ovechkin guadagnerà 9 milioni a stagione fino al 2021, anche la sua sarà una vecchiaia dorata.

Tutti i siti Sky