16 novembre 2009

Nba, crollo Lakers. Ok Bargnani e Belinelli, male Toronto

print-icon
spo

Marco Belinelli, di spalle nella foto, ha realizzato 11 punti nella gara persa dai Raptors contro i Suns (foto dal sito nba.com)

Gli Houston Rockets passano a Los Angeles 101-91. Per Bryant e soci è il secondo ko di fila. I Suns di Nash superano i Raptors 101 a 100. Si salvano il 'Mago' e 'Beli', con 17 e 11 punti a referto

Nella casa dei Lakers torna l'ex Trevor Ariza, e insieme a lui gli Houston Rockets. Vedendo i suoi ex compagni, anche Ron Artest cerca di scuotersi, ma sull'orizzonte di Los Angeles c'è il secondo ko di fila. Che le cose vadano bene o male, si scrive Lakers ma si legge Kobe Bryant, e stavolta è male: 25% dal campo per Bryant, e soli 18 punti che non bastano a LA, anche perché dall'altra parte si scrive Rockets ma si legge Aaron Brooks. Che infila 5 triple su undici tentativi da dietro l'arco, per un totale di 33 punti. E se al bottino da trenta e lode si aggiunge l'aiuto concreto dalla panchina di Andersen, eccolo lì, il secondo ko di fila dei Lakers. 101-91 il finale dello Staples.

Chris Bosh e i Raptors sono a Phoenix dove c'è un amaro passato da cancellare. Toronto non batte Steve Nash e compagni da dieci partite, giusto allora provarci anche con lo spettacolo. I Suns però non sembrano d'accordo, e rimangono attaccati alla partita con Stoudemire, 30 alla fine con 8 rimbalzi. Per scrollarsi dalla schiena Phoenix, Toronto ci prova in tutti i modi, anche da dietro l'arco, anche con Turkoglu. Nash però non si ferma. Il play canadese tira male da tre punti, ma nell'uno contro uno, specialmente se può sfruttare blocchi e mismatch è inarrestabile. Con 39 secondi da giocare, Nash prende canestro e fallo, e l'ultimo pallone è in mano a Turkoglu. Che cerca spazio, non dà il pallone a Bargnani, prova da solo, e sbaglia. 101-100 il finale per i Suns, a Toronto non bastano i 17 di Bargnani e gli 11 di Belinelli.

COMMENTA NEL FORUM DELLA NBA


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Tutti i siti Sky