19 novembre 2009

Nba, i Jazz le suonano ai Raptors. Bargnani-Beli: 29 punti

print-icon
new

Al Harrington e Danny Granger

Toronto battuto sul parquet di Utah per 104 a 91: per i padroni di casa grande prova di Boozer. Vittoria in trasferta per New York contro gli Indiana Pacers, ma il Gallo non canta

COMMENTA NEL FORUM DELLA NBA

Non bastano i 32 punti del solito Bosh a salvare Toronto dalla sconfitta: i Raptors sono stati superati sul parquet degli Utah Jazz per 104 a 91. Dieci i punti messi a segno dal nostro Andrea Bargnani in 35'51". Per il "mago" anche un assist, mentre Marco Belinelli, che ha giocato per 31'08", ha realizzato 19 punti e anche lui un assist. Dall'altra parte cinque giocatori in doppia cifra tra cui spiccano i 22 punti di Boozer.

Vittoria in trasferta invece per New York contro gli Indiana Pacers. La squadra di Danilo Gallinari riesce ad avere la meglio per 110 a 103 ma il "gallo" resta all'asciutto di punti nei 16'56" in cui è rimasto in campo.

Josh Smith e gli Atlanta Hawks puntano dritti al miglior record della Eastern Conference. Per trovare la decima vittoria dell'anno, la sesta consecutiva, gli ingredienti principali sono sempre gli stessi: velocità e fisico, vedere alley oop Bibby-Smith per credere. Miami non c'è, Horford sì, Jo Johnson pure. Il numero manda a referto 30 punti, Atlanta vince 105-90 salendo a 10 vinte e 2 perse. Nella scia degli Hawks rimangono i Celtics, che vogliono tornare alla vittoria dopo due sconfitte. La vittima sacrificale ideale è Golden State, che va resta indietro a causa del secondo tempo di Rondo. Boston perde 18 palloni, ma il play inventa 12 assist e 18 punti, nel 109-95 finale.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Tutti i siti Sky