28 novembre 2009

Nba, Anthony show: Gallinari e New York sconfitti da Denver

print-icon
gal

Carmelo Antony e Danilo Gallinari

Miglior prestazione della carriera per l'ala dei Nuggets: 50 punti con 17/28 al tiro e punteggio finale di 128-125. Solo quattro punti per l'ex Armani. Brutte prove anche per Bargnani e Belinelli, i Raptors sono stati battuti 116-103 dai Boston Celtics

COMMENTA NEL FORUM DELL'NBA

Pochi punti e due sconfitte per la pattuglia italiana della NBA. I New York Knicks di Danilo Gallinari hanno assistito allo show di Carmelo Anthony: con 50 punti, miglior prestazione della carriera, l'ala ha trascinato i Denver Nuggets al successo casalingo per 128-125 sulla formazione della Grande Mela. L'ala di Denver ha chiuso con 17/28 al tiro, 6 rimbalzi e 5 assist. I Nuggets hanno capitalizzato anche l'eccellente prestazione del play Chauncey Billups (32 punti) centrando la 12a vittoria in 16 gare. Ai Knicks, invece, non è bastata l'ottima serata di Al Harrington (41 punti e 10 rimbalzi in 38' di gioco) per evitare il 13 k.o. in 16 match. Gallinari, schierato come ala titolare, ha inciso pochissimo: solo 4 punti con un pessimo 2/10 dal campo, 4 rimbalzi e 1 assist in meno di 18'.

Non è andata meglio al duo tricolore dei Toronto Raptos. Andrea Bargnani (7 punti e 4 rimbalzi) e Marco Belinelli (5 punti dalla panchina) hanno recitato ruoli di secondo piano nel match che il team canadese ha perso 116-103 sul parquet dei Boston Celtics. I Raptors, sconfitti per la decima volta in 17 partite, sono andati al tappeto nonostante i 20 punti a testa di Chris Bosh e Hedo Turkoglu. I Celtics, che hanno un record di 12-4, hanno portato 6 uomini in doppia cifra nella serata griffata dai 20 punti di Ray Allen e dalla 'doppia doppia' di Rajon Rondo (12 punti e 11 assist).

E’ dei San Antonio Spurs il derby texano contro gli Houston Rockets. Gli Spurs hanno il solito contributo da giornata in ufficio di Tim Duncan che chiude con la doppia doppia d’ordinanza da 21 punti e 12 rimbalzi. Bene anche Antonio McDyess che ne mette 15 condendo il tutto con 14 rimbalzi. Dall’altra parte sono 18 i punti di Scola che arpiona anche 12 rimbalzi. San Antonio prende un margine interessante nel terzo periodo passando dal -2 di fine primo tempo (44-46) al 68-58 grazie ad un parziale di 12-0 nei primi 7 minuti del terzo periodo che ribalta la gara. Houston torna anche a -2 nel quarto periodo con il due punti di Landry che firma l’86-84 a 40” dalla sirena. La rincorsa di Horton finisce però qui perché dall’altra parte San Antonio spara un 6/6 alla lunetta, mentre i Rockets sbagliano con Brooks un paio di volte regalando la partita.

Tutti i siti Sky