04 dicembre 2009

Nba, Boston espugna San Antonio e aggancia Orlando in vetta

print-icon
gar

Ciclone verde. Kevin Garnett ha trascinato i Celtics al sesto successo consecutivo sul parquet degli Spurs

Sesto successo consecutivo per i Celtics che hanno sconfitto questa notte per 90-83 gli Spurs (20 punti di Garnett e 15 di Allen) e raggiunto così in cima alla Eastern Conference i Magic. Successi anche per Denver su Miami e Rockets sui Warriors

COMMENTA NEI FORUM DI NBA

Sesto successo consecutivo per i Boston Celtics che hanno sconfitto a domicilio questa notte in un match della regular season NBA per 90-83 i San Antonio Spurs con 20 punti di Kevin Garnett e 15 di Ray Allen. Su nove partite giocate fuori casa dall'inizio della stagione, i Celtics ne hanno vinte otto e grazie a quella di questa notte hanno riagganciato gli Orlando Magic in testa alla classifica di Eastern Conference. Gli stessi Spurs erano reduci da cinque successi consecutivi. Inutili i 18 punti ed 11 rimbalzi del rookie DeJuan Blair. Con 22 punti di Carmelo Anthony invece i Denver Nuggets hanno sconfitto per 114-96 i Miami Heat, ai quali non sono bastati i 25 punti di Dwayne Wade.

Vittoria sulla sirena firmata da due tiri liberi di Aaron Brooks infine per la vittoria 111-109 degli Houston Rockets in casa dei Golden State Warriors. Brooks ha chiuso il match con un bottino di 25 punti. Warriors che hanno finalmente ritrovato in panchina il coach Don Nelson, che era rimasto a casa nelle ultime cinque partite perché colpito da una polmonite. Inutili per lui però gli sforzi di Monta Ellis, che ha chiuso con 24 punti, 8 assist e 6 rimbalzi.

Tutti i siti Sky