05 dicembre 2009

Nba: italiani in ombra, ma New York e Toronto vincono

print-icon
rap

Toronto Raptors-Washington Wizard

I Raptors espugnano il campo dei Washington Wizard 109-107. Sedici i punti del "Mago" e zero di Belinelli. I Knicks s'impongono in casa degli Atlanta Hawks 114-107: Gallinari è stato lasciato fuori da D'Antoni per dolori all'avambraccio destro

COMMENTA NEI FORUM DI NBA

Andrea Bargnani contribuisce con 16 punti al successo che Toronto conquista all'overtime, per 109-107, sul campo dei Washington Wizards. Il lungo italiano, schierato titolare, gioca 43' in un match in cui non brilla per precisione. Bargnani chiude con un modesto 6/20 al tiro (2/6 da 3 punti), ma sfiora comunque la 'doppia doppia' visti i 9 rimbalzi catturati. Nel tabellino del 'mago' 3 assist, 3 palle perse, 1 stoppata piazzata, 3 subite e 4 falli. I Raptors, al primo successo dopo 5 sconfitte consecutive, non ottengono punti da Marco Belinelli, che mette a referto un negativo 0/4 al tiro in 11'. La formazione canadese, che porta in doppia cifra tutto il quintetto titolare, deve ringraziare Hedo Turkoglu (20 punti), autore del canestro decisivo a 8" dallo scadere del supplementare. Menzione speciale anche per Chris Bosh (31 punti e 16 rimbalzi), decisivo nell'ottavo successo stagionale ottenuto dai Raptors in 21 partite (8-13). A Washington, che ora ha un record di 7-11, non bastano i 34 punti di Gilbert Arenas.

Non c'è traccia di Italia, invece, nel 114-107 con cui i New York Knicks si impongono in casa degli Atlanta Hawks. Il coach Mike D'Antoni non utilizza Danilo Gallinari, lasciato fuori per precauzione visti i dolori avvertiti all'avambraccio destro. I Knicks, spinti dai 27 punti di Al Harrington e dai 25 di Chris Duhon, ottengono il quinto successo in 20 gare (5-15) contro una delle big della Eastern Conference. Atlanta, al tappeto nonostante i 29 punti di Joe Johnson, incassa il sesto k.o. stagionale (13-6).

Tutti i siti Sky