09 gennaio 2010

Nba. Bargnani fa il "Mago" e Toronto piega Philadelphia

print-icon
bar

Andrea Bargnani e Cris Bosh braccano Allen Iverson e i suoi 76sixers (foto ap)

Con 23 punti, 6 rimbalzi, 3 stoppate e un assist ha contribuito al successo dei Raptors, l'ottavo negli ultimi 9 match, sui 76sixers. 8 punti per Belinelli. Ko i Lakers a Portland, i Cavaliers a Denver, i Celtics ad Atlanta e i Magic a Washington

COMMENTA NEI FORUM DI NBA

LE RISPOSTE DI ANDREA BARGNANI A SKY.it

Con 23 punti, Andrea  Bargnani contribuisce alla vittoria che i Toronto Raptors ottengono per 108-106 sul campo dei Philadelphia 76ers. I canadesi centrano il terzo successo consecutivo e l'ottavo negli ultimi 9 match, riportando il record (19-18) in territorio positivo. Il lungo italiano, schierato come al solito titolare, gioca 39'44" nei quali mette a referto 10/21 al tiro (2/4 da 3 punti), 6 rimbalzi, 1 assist e 3 stoppate. Fa la sua parte anche Marco Belinelli. Per la guardia bolognese 8 punti (2/3 dal campo e 1/1 da 3 punti), 3 assist e 1 rimbalzo. I Raptors, capaci di rimontare 13 punti di gap, devono ringraziare soprattutto Chris Bosh. La stella chiude con 29 punti, 9 rimbalzi e 6 assist. Opera sua anche l'azione decisiva della gara: con 8"4 sul cronometro, confeziona il gioco da 3 punti che regala la  vittoria a Toronto. Ai 76ers, che sprofondano con un record di 10-25, servono a poco i 23 punti di Louis Williams, i 22 di Allen Iverson, i 18 di Thaddeus Young e i 17 di Andre Iguodala.

Sconfitte entrambi le squadre finaliste della scorsa stagione. I campioni dei Los Angeles Lakers sono finiti al tappeto (107-98) a Portland contro la loro squadra 'bestia nera' nonostante i 32 punti di Kobe Bryant (pessima però la sua media al tiro, 14/37). Gli Orlando Magic hanno incassato la loro quarta sconfitta di fila perdendo a Washington (104-97), nonostante 23 punti (e 11 rimbalzi) di Dwight Howard e dieci punti di vantaggio a dieci minuti dalla conclusione. Nelle altre partite successo di Denver su Cleveland (99-97) nonostante l'assenza di Carmelo Anthony (genou) e i 35 punti di LeBron James per i Cavs. Gli Atlanta Hawks hanno piegato ancora i Boston Celtics (93-85), mentre Dallas ha confermato la sua posizione di leader della divisione sud-ovest battendo San Antonio 112-103 nonostante i 31 punti di Tim Duncan.

Intanto, per la loro condotta su quanto accaduto nello spogliatoio di Filadelfia a quattro giocatori dei Washington Wizards è stata inflitta un'ammenda di 10 mila dollari: si tratta di Randy Foye, Andray Blatche, JaVale McGee e Nick Young. Nella vicenda Gilbert Arenas aveva estratto una pistola dal suo armadietto durante una lite all'interno della squadra.

Tutti i siti Sky