24 gennaio 2010

Nba, i Cavaliers galoppano sulla sirena. Battuta Oklahoma

print-icon
cle

Daniel Gibson match winner per Cleveland con un canestro a 8" dalla sirena (Foto AP)

Grande prova di carattere di Cleveland che batte i Thunder 100-99 a 8" dal termine della gara. Protagonista del canestro vincente non è stato però LeBron James, bensì Daniel Gibson tornato titolare dopo un anno

di Luigi Sabadini

Un campione non si vede solo quando segna i punti decisivi nei momenti più delicati di una partita. Un campione sa anche quando prendersi una responsabilità ancora più grande: decidere di non tirare e fidarsi di un compagno meglio piazzato di lui.
Così aveva insegnato Michael Jordan quando servì l'assist decisivo a Steve Kerr in gara-6 delle Finali NBA 1997. Kobe Bryant aveva seguito l'esempio in gara 4 delle Finals dello scorso anno: spalle a canestro preferì regalare la palla della vittoria a Fisher. LeBron James non c'era in quella serie per il titolo, anche a causa di questo. Troppo spesso ha preferito provarci lui, anche in condizioni impossibili, piuttosto che fidarsi dei suoi compagni.

Ma anche i campioni non finiscono mai di crescere, e nella notte contro Oklahoma City, si è rivelato finalmente l'uomo-squadra che tutti vorrebbero. A 10 secondi dalla fine, con i suoi Cavaliers sotto di un punto e 5 avversari preoccupati solo di lui, James ha deciso di fidarsi. Palla a Daniel Gibson, titolare dopo più di un anno per gli infortuni di West e Williams. E tripla che manda ko Oklahoma City. Poco importa se poi è sempre LeBron con la punta delle dita a impedire a Kevin Durant il pareggio. Se non ci fosse stata quella scelta, quella fiducia, anche verso un compagno che sì, è considerato uno dei migliori tiratori da 3 della Lega, ma quest'anno ha giocato poco più di 15 minuti a partita con una media di 5 punti e non si chiama Shaquille O'Neal o Mo Williams, probabilmente i Cavs starebbero recriminando per una sconfitta, e non gioendo per una vittoria.

I risultati della notte:

Charlotte Bobcats - Orlando Magic 95-106;
Indiana Pacers - Philadelphia 76ers 97-107;
Cleveland Cavaliers - Oklahoma City 100-99;
Miami Heat - Sacramento Kings 115-84;
Detroit Pistons - Portland Trail Blazers 93-97;
Milwaukee Bucks - Minnesota Timberwolves 127-94;
Houston Rockets - Chicago Bulls 97-104;
Utah Jazz - New Jersey Nets 116-83;
Phoenix Suns - Golden State Warriors 112-103;
Denver Nuggets - New Orleans Hornets 116-110

Tutti i siti Sky