10 febbraio 2010

Nba, incognita Gallo: All Star Game a rischio per infortunio

print-icon
dan

Danilo Gallinari rischia di saltare l'All Star Game per un dolore al tendine del polso

Il dolore al tendine del polso, che aveva già dato noie a dicembre, si è riacutizzato dopo la partita persa con Sacramento: Danilo rischia di saltare la gara con i Sophomore e la sfida dei 3 punti, i Knicks vedono intanto allontanarsi i playoff. IL VIDEO

di Luca Bordoni

Danilo e i Knicks - "E' già successo a Orlando, adesso vediamo, serviranno due-tre giorni". Due-tre giorni che significano "All Star Game" a rischio. A rischio gara da tre punti, a rischio partita tra Rookie e Sophomore, vale a dire tra chi in NBA è al primo anno e chi è al secondo, come Gallinari. Tendine del polso che fa ancora i capricci, primi esami negativi, ma ulteriori accertamenti che si rendono necessari. La prima volta, a Orlando, a inizio dicembre bastarono pochi giorni, e tutto tornò come prima. Ma il riacutizzarsi del dolore al tendine del polso fa pensare che sotto ci sia qualcosa di più, da valutare. Peccato, perché dopo il tormento alla schiena dello scorso anno, questo avrebbe potuto essere un altro tipo di All Star Weekend, per Gallinari.

Ma adesso "è debole debole". Il Gallo si riferisce al polso, ma lo stesso discorso si può estendere alle speranze dei Knicks di partecipare ai playoff. Proprio la posizione di classifica potrebbe convincere D'Antoni a chiedere un sacrificio a Gallinari, per risollevare una stagione che si sta complicando di partita in partia. Per puntare a un posto nelle prime otto, che vorrebbe dire post season, serve un Gallo a pieno servizio, anche perché spesso ai Knicks non è bastato nemmeno questo.

Le partite della notte - In attesa di trasferirsi a Dallas per l'All Star Game, Lebron James e i Cavaliers cercano la dodicesima vittoria consecutiva. Le vittime sacrificali della serata sono i New Jersey Nets, che hanno almeno il merito di sfruttare il primo quarto molle di Cleveland per chiudere in vantaggio di un punto. Prima che la partita rischi di prendere i binari sbagliati, O'Neal prima e Gibson poi mettono una pezza, e pur senza strafare i Cavs si portano e restano avanti. Dopo la stoppata di Shaq, è Lebron James a dare a Varejao la palla per il facile alley oop. 104-97 il finale della Quicken Loans Arena. Dodicesimo successo di fila per Cleveland, che fino a qui ha praticamente vinto otto partite su dieci.

Brutta serata invece per i New York Knicks, che perdono Gallinari nell'ultimo quarto per un problema al tendine del polso e gettano al vento la vittoria con Sacramento. Dalla panchina, Thompson porta 12 punti, Evans e Greene ne fanno insieme 51, e i Kings vincono all'overtime 118-114. Gallinari chiude con 9 e l'All Star Game è a rischio, Chandler ne mette addirittura 35, ma New York cade.

Visto che a Dallas non ci sarà per la partita delle stelle, Chauncey Billups si prende una rivincita proprio contro Dallas. I suoi Nuggets vincono 127-91, grazie ai 7 uomini mandati in doppia cifra. Nenè segna 21 punti ed è il migliore marcatore per Denver, Dallas chiude il primo tempo indietro di 26 punti senza entrare mai in partita. I Nuggets si confermano seconda forza all'ovest, mentre i Mavericks scivolano indietro e ora sono quarti dietro a Utah, vincente nella notte contro i Clippers.

Tutti i siti Sky