21 febbraio 2010

Bargnani e i Raptors sorridono, male Gallinari e Knicks

print-icon
bar

Andrea Bargnani, contro i Wizards ha messo a segno 18 punti (foto Ap)

Con 18 punti il Mago ha fatto dimenticare l'assenza di Chris Bosh trascinando al successo Toronto sui Washington Wizards, battuti 109-104. A New York i Knicks del Gallo hanno ceduto per 121-118 agli Oklahoma City Thunder

COMMENTA NEL FORUM DI NBA

Sorride solo Andrea Bargnani nel sabato notte della Little Italy in Nba. Con 18 punti il Mago ha fatto
dimenticare l'assenza della star Chris Bosh trascinando al successo i Toronto Raptors sui Washington Wizards, battuti 109-104, mentre a New York i Knicks di Danilo Gallinari hanno ceduto per 121-118 agli Oklahoma City Thunder nel giorno del debutto di Tracy McGrady con la squadra della Grande Mela. Se i Raptors hanno chiuso con sei giocatori in doppia cifra - oltre a Bargnani bene Jarrett Jack con 23 punti, Hedo Turkoglu con 18 e Antoine Wright con 19 punti dalla panchina - i Knicks sono rimasti in partita, prima di capitolare in overtime sotto i colpi di uno straordinario Kevin Durant (36 punti), grazie alle ottime prove offerte dal debuttante McGrady (26 punti), dal solito David Lee (30 punti e dieci rimbalzi con 12/16 dla campo) e all'ottimo Eddie House, autore di 24 punti dalla panchina con 4/8 dalla linea dei tre punti.

E Gallinari? Il 'Gallo' ha avuto grossissime difficoltà ad entrare nel ritmo dei compagni e, complice la presenza ingombrante di McGrady (17 tiri su azione), ha chiuso con il magro bottino di sette punti, frutto di un 3/6 dal campo con 1/4 dalla lunetta. Nonostante la scarsa presenza in attacco il coach dei Knicks, Mike D'Antoni, ha concesso a Gallinari ben 38 minuti, sei in più rispetto a McGrady, prelevato in settimana dagli Houston Rockets nel quadro di un affare a tre con i Sacramento Kings. I Knicks sono sempre più lontani dal miraggio dei playoff (19 vittorie e 35 sconfitte in stagione), mentre i lanciatissimi Raptors con 31 partite vinte e 24 perse sono quinti nella Eastern Conference e secondi nella Atlantic Division con un distacco non incolmabile (5,0 partite) dai Boston Celtics.

Tutti i siti Sky