10 marzo 2010

Nba, magie di Bryant. Con l'aiuto di Lapo che stoppa Toronto

print-icon
lap

Lapo Elkann "decisivo" quanto Kobe Bryant nella vittoria dei Lakers contro Toronto

Il rampollo di casa Agnelli da bordocampo anticipa il play dei Raptors Calderòn impedendogli un recupero: "Ho visto la palla che arrivava e l'ho spinta. Non sono un esperto di basket...", Kobe a meno di 2" dalla sirena condanna i canadesi con una magia

COMMENTA NEL FORUM DI NBA

Un tiro impossibile di Kobe Bryant con due avversari addosso a meno di due secondi dalla sirena salva i Los Angeles Lakers dalla quarta sconfitta consecutiva e condanna i Toronto Raptors di Andrea Bargnani al sesto ko in sette gare. Allo Staples Center finisce 109-107 per i campioni Nba in carica, con 32 punti di Bryant e 21 di Bargnani. Solo una tripla per l'altro italiano di Toronto, Marco Belinelli, in campo per appena due minuti.

Nelle fasi più calde della serata, spunta per un attimo un protagonista inaspettato. Su una palla vagante che sta per finire fuori, arriva l'imprevedibile deviazione di Lapo Elkann: seduto in prima fila, impedisce a Josè Calderon di tentare il salvataggio in extremis. Il play spagnolo di Toronto fatica a controllare il proprio disappunto mentre Elkann si guadagna un'apparizione sul maxi-schermo e l'ovazione del pubblico dello Staples Center.

"Ho visto la palla che arrivava e l'ho spinta. Non sono un esperto di basket...". Lapo Elkann si è guadagnato qualche secondo di visibilità con un inopportuno intervento nella sfida tra Lakers e Raptors. Elkann, seduto in prima fila allo Staples enter, a 1'48" dalla fine della partita, vinta 109-107 dai Lakers, ha interferito in un'azione offensiva dei Raptors: ha toccato il pallone impedendo allo spagnolo José Calderon di recuperare la sfera. "Con due italiani in campo, da italiano speravo che" i Raptors "vincessero. Ho visto la palla che veniva verso di me e l'ho toccata", dice Elkann al network Espn. Calderon non ha nascosto il  suo disappunto. "Io non sono un esperto di basket. So più di calcio che di pallacanestro", dice Elkann, mostrando anche alla tv a stelle e strisce il tatuaggio che testimonia l'amore per la Juventus. Se Elkann è un esperto di 'soccer', ironizza Espn, dovrebbe sapere che nel calcio non si possono usare le mani. "Non si può – dice il rampollo -. L'unico a cui è stato permesso è stato Maradona ai Mondiali".




I risultati delle partite:

Indiana Pacers - Philadelphia 76ers 107-96
Orlando Magic - Los Angeles Clippers 113-87
Washington Wizards - Houston Rockets 88-96
Charlotte Bobcats - Miami Heat 83-78
Chicago Bulls - Utah Jazz 108-132
Milwaukee Bucks - Boston Celtics 86-84
Portland Trail Blazers - Sacramento Kings 88-81
Los Angeles Lakers - Toronto Raptors 109-107

Tutti i siti Sky