18 aprile 2010

Nba, partiti i playoff. Anthony e LeBron sono già super

print-icon
le_

Nella prima gara della serie (al meglio delle 7 partite), netto successo dei Cavaliers trascinati da James: Chicago Bulls battuti 93-86. Bene Denver contro Utah, con Carmelo Anthony (42 punti) grande protagonista. Vincono anche Atlanta e Boston

Tutte vittorie casalinghe e  qualche scintilla. I playoff Nba cominciano senza sorprese sui parquet che diventano roventi nella fase clou dell'annata. I Cleveland  Cavaliers, miglior squadra della lega nella regular season, cominciano il cammino nella Eastern Conference superando i Chicago Bulls per  96-83 in gara 1. LeBron James (24 punti, 6 rimbalzi e 6 assist) trascina i Cavs con il prepotente 32-18 del primo quarto. Per i Bulls non è sufficiente la 'doppia doppia' di Derrick Rose (28 punti e 10 rimbalzi).

I Boston Celtics piegano i Miami Heat 85-76 grazie al dominio nella frazione finale (21-10). Nel finale, a 40" dalla sirena, Kevin  Garnett (15 punti e 9 rimbalzi) rifila una gomitata a Quentin Richardson e viene espulso. La star dei Celtics rischia di saltare  gara 2, in programma martedì, per squalifica. In tal caso, Boston avrà bisogno di un contributo più sostanzioso di Paul Pierce (16 punti con 4/12 dal campo) e soprattutto di Ray Allen (8 punti con 2/9). Miami, invece, dipende sempre da Dwayne Wade (26 punti).

Il quintetto base in doppia cifra (con i 22 punti di Joe Johnson) spinge gli Atlanta Hawks al successo per 102-92 sui Milwaukee Bucks, al tappeto nonostante i 34 punti del rookie Brandon Jennings.

Nell'unico match valido per il tabellone della Western  Conference, Denver si impone 126-113 sugli Utah Jazz. I Nuggets volano nell'ultimo periodo (38-27), spinti dal ricchissimo tabellino di Carmelo Anthony (42 punti). Tra i Jazz, menzione speciale per Deron Williams (26 punti e 11 assist).

COMMENTA NEI FORUM DI NBA

Tutti i siti Sky