19 maggio 2010

Pierce e Boston inarrestabili, Orlando in ginocchio: 2-0

print-icon
bos

Glen Davis va a canestro in gara due contro Orlando

In gara due di finale di conference a est, i Celtics vincono 95-92: decisivi i tiri liberi di Pierce. Grande anche Rondo, non basta una super prestazione di Howard che ammette: "Sconfitta pesante". Ora la serie si sposta a Boston

Boston manda di nuovo al tappeto Orlando e si porta sul 2-0 nella finale di Eastern Conference del campionato NBA. I Celtics vincono 95-92 alla Amway Arena di Orlando e ora sono a un passo dalla finalissima del campionato statunitense: i prossimi due incontri si giocheranno infatti al Garden. Dopo aver eliminato Cleveland di LeBron James, Boston continua la sua cavalcata magica verso l'ultimo atto. Paul Pierce trasforma due delicati tiri liberi nel minuto finale e chiude con 28 punti (5/9, 3/7, 9/11 tl). Un super Rajon Rondo contribuisce con 25 punti e 8 assist e Boston vola sul 2-0.

Dopo 14 vittorie consecutive, Orlando incassa il secondo ko di fila nonostante la prestazione sopra le righe di Dwight Howard, autore di 30 punti. Ora Boston vuole chiudere i conti. E questo è anche l'obiettivo di Paul Pierce: "Cercheremo di chiudere questa serie in quattro partite. Sappiamo che Orlando è un grande team e non vogliamo adagiarci su queste due vittorie. I nostri tifosi non lo vogliono", prosegue 'The Truth'. "Siamo un gruppo molto concentrato e determinato e non vogliamo tornare ad Orlando", conclude Pierce.

Howard prova a voltare pagina. "È una sconfitta pesante, ma dobbiamo cancellare questa gara dalle nostre teste e pensare che, anche se siamo sotto 2-0, non è ancora finita. Dobbiamo cercare di vincere la prima partita a Boston, io non voglio smettere di crederci e voglio che i miei compagni facciano altrettanto. Dobbiamo continuare a lottare e lo faremo", è il pensiero di 'Superman' Howard.

COMMENTA NEL FORUM DI NBA

Tutti i siti Sky