23 maggio 2010

Nba, Celtics a un passo dalla finale: Magic ancora battuti

print-icon
pie

Pierce e Perkins due dei mattatori del match vinto dai Celtics contro i Magic

Boston si porta 3-0 nella serie della finale di Eastern Conference surclassando gli avversari con un 94-71 che non lascia spazio a repliche. Miglior marcatore Glen Davis con 17 punti ma ben sei giocatori dei Celtics sono andati in doppia cifra

COMMENTA NEL FORUM DI NBA

Boston è ad un passo dalla finale Nba. I Celtics spazzano via gli Orlando Magic con un eloquente 94-71 e si portano sul 3-0 nella finale della Eastern Conference. Un altro passo e la squadra di coach Doc Rivers sarà la rappresentante dell'Est nella sfida per il titolo. Il terzo episodio della serie va in archivio senza brividi. Boston annichilisce gli avversari sin dall'avvio e chiude il primo periodo avanti 27-12. Per i Magic è già notte fonda.

I Celtics toccano anche 32 punti di vantaggio e volano con 6 uomini in doppia cifra. I galloni di top scorer toccano a Glen Davis (17 punti), non esattamente la star dei biancoverdi. I veri totem della squadra non hanno bisogno di fare gli straordinari: Paul Pierce chiude con 15 punti, Ray Allen con 14 e Kevin Garnett con 10. Rajon Rondo, play e faro del team, mette a referto 11 punti e 12 assist. E pazienza se tira maluccio (4/14). Boston surclassa i rivali in ogni settore del gioco, Orlando non entra mai in partita e vive la serata con la rassegnazione di chi si appresta a chiudere la stagione senza gloria.

Dwight Howard (7 punti con un pessimo 3/10 dal campo) non incide sotto i tabelloni. Non servono a nulla i 15 punti a testa di Jameer Nelson e Vince Carter. Per la formazione di Stan van Gundy, finalista un anno fa contro i Lakers, l'unico obiettivo rimasto è evitare il cappotto. Per salvare l'onore, bisogna vincere gara 4 in programma domani ancora sul parquet dei Celtics.

Tutti i siti Sky